Inps, i pagamenti in corso in queste giorni

Sono in corso in questi giorni alcuni pagamenti da parte dell’Inps che riguardano diverse misure

Inps, pagamenti in corso (Adobe) – Consumatore.com

Come per ogni mese l’Inps è impegnato ad inoltrare diversi pagamenti ai cittadini. Negli ultimi anni sono state potenziate le operazioni da parte dell’Inps. Le erogazioni hanno toccato il picco nella fase più acuta della pandemia a causa dei ristori da operare per le conseguenti chiusure e limitazioni introdotte al fine di limitare le conseguenze del Covid.

La fase più difficile per gli operatori dell’Inps è alle spalle ma, nonostante ciò, la mole di lavoro è aumentata anche per effetto dell’introduzione nell’ordinamento di diverse misure più durature come il reddito di cittadinanza e l’assegno unico. A questi si affiancano gli impegni fissi con le erogazioni delle pensioni e della Naspi e quelli temporanei con i vari bonus legati all’inflazione.

Inps, in queste ore partono Naspi, bonus e carta acquisti

Inps, pagamenti in corso (Adobe) – Consumatore.com

Per quanto riguarda la seconda settimana di febbraio sono in corso diversi pagamenti. Infatti, in questi giorni e ore l’ente di previdenza sta erogando i bonus da 150 euro alle categorie di lavoratori che attendevano il mese di febbraio. Si tratta, ad esempio, dei lavoratori stagionali, dei percettori della Naspi di novembre, degli autonomi occasionali etc.

LEGGI ANCHE: Assegno unico, novità a marzo

I pagamenti sono partiti già nella giornata del 7 febbraio a diversi destinatari. Inoltre, tra il giorno 8 e 9 febbraio sono in partenza i pagamenti della Naspi, l’assegno di disoccupazione per coloro che hanno perso involontariamente il lavoro. Inoltre, in queste ore potrebbero arrivare anche le erogazioni della Carta acquisti.

LEGGI ANCHE: Inps, nuovo servizio attivo

Infatti, l’ente di previdenza sociale ha disposto i pagamenti e in poche ore o giorni i beneficiari potrebbero ricevere le erogazioni. Si ricorda che la carta acquisti prevede l’erogazione di 80 euro bimestrali per l’acquisto di beni di prima necessità. In particolare si tratta di spese sanitarie, alimentari e utenze energetiche. La carta è destinata a persone di età pari o superiore ai 65 anni e ai genitori di bambini di età inferiore ai tre anni con Isee non superiore a 7.640,18 euro.