Allegri, niente dimissioni: ecco quanti soldi perderebbe

La crisi della squadra bianconera sembra sempre più legata al destino del suo allenatore, ma anche alle sue casse. Cosa sta succedendo

Allegri, niente dimissioni: ecco quanti soldi perderebbe
Massimiliano Allegri (Foto Instagram)

Davide contro Golia. Sembra questa l’immagine che il Monza abbia dato nella sesta giornata di campionato appena trascorsa. È toccato infatti alla squadra brianzola affrontare il gigante bianconero, un gigante in piena crisi conclamata, già reduce della brutta prestazione in Champions League. Ora si squarcia il fronte della sconfitta anche sul campionato italiano.

Il vero protagonista resta sempre lui, l’allenatore Maurizio Allegri, sul quale oramai si è aperto un processo sul suo futuro e sul destino della squadra. Si tratta di una riflessione travagliata, che vede il presidente del club Andrea Agnelli a dover prendere al più presto una decisione irrevocabile; e quale che sia, la scelta, per la squadra, per la dirigenza, ma soprattutto per le casse della Società non sarà affatto indolore.

Allegri, niente dimissioni: le cifre del suo contratto

Allegri, niente dimissioni: ecco quanti soldi perderebbe
Juventus (Foto Adobe)

L'”affaire” Allegri sembra tingersi di toni via via più noir che travalicano la condotta sportiva e si spostano pesantemente e direttamente sul piano finanziario della Juventus. Sì, perché ad ogni ko domenicale o infrasettimanale si aggiungono dubbi e riflessioni nel tenere saldamente i conti della Società. Intanto, c’è chi chiede le dimissioni immediate di mister Allegri e chi ne pretende l’esonero.

Leggi anche: Paramount+ sfida Netflix: prezzi a confronto e differenze

Il campionato italiano ha rivelato quant’è profonda la crisi della squadra: dopo sei giornate di calendario, le vittorie stanno a zero; l’ultima sconfitta, inoltre, è arrivata giocando contro l’ultima squadra in classifica. In tutto, i gol nel campionato italiano sono soltanto quattro. La prestazione deludente ha mostrato le stesse falle viste in Europa, con i nervi saltati dopo l’inaccettabile vittoria del Benfica.

Leggi anche: Quanto costerebbe alla Juventus l’esonero di Allegri

Insomma, la mancanza di gioco e spettacolo visto finora chiude il quadro di una squadra da ripensare. D’altro canto, però, la dirigenza mantiene un basso profilo, non si palesa apertamente nei confronti del suo allenatore. E per ovvie ragioni: Allegri si trova oggi sotto un contratto quadriennale da 7 milioni di euro netti e un orizzonte di bonus da 52 milioni. L’esonero, dunque, significherebbe corrispondere il tutto mentre le casse sono decimate dalla mancanze di entrate (in assenza di passaggi vincenti nei gironi) e un altro coach prende il posto. È comprensibile che anche lo stesso Allegri, nonostante tutto, non molli la presa: le dimissioni significherebbero la perdita di tutte le suddette cifre a sei zeri.