Nuovo congedo parentale INPS: i dipendenti potranno fare anche questo

Nuove possibilità in vista a favore dei dipendenti per il congedo parentale INPS, attenzione ai dettagli della domanda

congedo parentale famiglia
Congedo parentale (Foto Pixabay)

Il congedo parentale è un periodo di astensione facoltativo dal lavoro accordato ai genitori per prendersi cura del bambino nei primi anni di vita (o dall’ingresso in famiglia o in Italia nel caso di adozione o affidamento) e appagare le sue necessità affettive e relazionali. Ne hanno diritto la madre e il padre dietro domanda on line all’INPS.

Una misura, quella del congedo parentale, molto importante per la possiblità di occuparsi attivamente del bambino in una fase della sua crescita e che favorisce e rafforza la genitorialità. Le novità sono contenute nel decreto legislativo numero 105 del 2022 approvato dal Governo nello scorso mese di giugno e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 luglio 2022.

Opportunità di congedo parentale per i dipendenti, le novità

congedo parentale famiglia
Congedo parentale (Foto Pixabay)

Il provvedimento recepisce la direttiva europea 2019/1158, in tema di conciliazione tra attività lavorativa e vita familiare per i genitori e coloro i quali assistono familiari anziani o disabili. Gli obiettivi dichiarati sono:

  • il sostegno attivo all’assistenza delle categorie deboli come bambini e disabili;
  • il consolidamento del concetto di condivisione delle responsabilità tra uomini e donne;
  • la promozione di una effettiva parità di genere.

Leggi anche: Assegno unico INPS, da settembre assorbirà anche il bonus nido?

Per quanto concerne i congedi parentali, brevemente le novità sono il congedo di paternità di 10 giorni prima della nascita; gli 11 mesi di durata complessiva del diritto al congedo facoltativo, che spetta al genitore solo; i 9 mesi di congedo parentale dei due genitori; gli obblighi e le sanzioni ai fini della certificazione di parità di genere per i datori di lavoro; l’impulso allo smart working come modalità di lavoro che appoggia la composizione tra la vita professionale e quella familiare.

Leggi anche: Pensione di reversibilità: grossa novità per gli eredi dal 2023

Dunque novità molto importanti che andranno certamente approfondite, in attesa di tutti i dettagli procedurali da parte dell’INPS. Comunque si deve ricordare che, aspettando tutti i chiarimenti che arriveranno dall’Istituto, sia possibile godere dei nuovi congedi parentali con domanda al proprio datore di lavoro. La regolarizzazione dell’utilizzo della misura sarà effettuata successivamente, dietro presentazione della richiesta online al sito dell’INPS.