Bonus Cicogna: come e quando è possibile richiederlo

Occasione per alcune categorie, Bonus Cicogna a chi spetta e come ottenerlo, attenzione ai dettagli da seguire

Bonus cicogna 22
Bonus cicogna 2022 (Foto Pixabay)

Alcune famiglie avranno la possibilità di usufruire anche per quest’anno dl cosiddetto Bonus Cicogna 2022. Si tratta di un aiuto per le nascite o per le adozioni.  Non va confuso con altri sostegni di tipo economico a favore della genitorialità e della natalità (per esempio il Bonus  bebè o Assegno di natalità, il bonus Mamma Domani, l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli, eccetera) che sono stati unificati nell’Assegno unico e universale nel marzo 2022.

Tuttavia il Bonus Cicogna 2022 riservato ai bambini nati o adottati nel 2021 rappresenta un importante ausilio economico e come al solito le richieste saranno numerose. Perciò gli aventi diritto dovranno affrettarsi a presentare la domanda per poter accedere alle graduatorie che saranno pubblicate dall’INPS alla scadenza dei termini previsti dal bando.

Come richiedere il Bonus Cicogna, a chi spetta e quando

Bonus cicogna 22 mamma e bimbo
Bonus cicogna 2022 (Foto Pixabay)

Le scadenze previste dal bando reso noto nei giorni scorsi dall’INPS sono le seguenti: si può presentare domanda dal mezzogiorno del 1° agosto 2022 al mezzogiorno del 31 ottobre 2022, termine ultimo non derogabile. La richiesta va presentata sul sito inps.it nell’apposita pagina, utilizzando le proprie credenziali personali SPID, CIE, CNS. Si dovranno inserire i dati anagrafici, i contatti mail, quelli telefonici e l’IBAN bancario o postale di chi presenterà domanda.

Leggi anche: Assegno unico INPS: quando arriva il pagamento di agosto

Per i figli adottati sarà necessario allegare alla domanda la copia della dichiarazione di conformità mediante il modello AP17. Questa documentazione si riferisce al provvedimento dell’Autorità civile che riporta la data dell’adozione del minore. Dopo di che bisognerà attendere l’esito della graduatoria stilata dall’INPS.

Leggi anche: Canone Rai, l’importo cambia dopo le elezioni? Dipende dal risultato

Le categorie di lavoratori cui spetta il Bonus Cicogna sono due: quella dei dipendenti iscritti alla gestione Postelegrafonici e con trattenuta mensile dello 0,4 per cento. Poi quella dei pensionati già dipendenti ex IPOST. Come detto le famiglie interessate sono quelle con figli nati o adottati nel corso del 2021. L’importo è tutt’altro che trascurabile, infatti il beneficio è pari a 500 euro, una cifra considerevole in fase economica così difficile. Quindi meglio affrettarsi a presentare la domanda.