Reddito di cittadinanza, bonus in arrivo: annuncio INPS

L’Inps comunica il pagamento della misura di sostegno in aggiunta al reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza (Foto Pexels)

Il reddito di cittadinanza è la misura offerta dallo Stato per sostenere coloro che non hanno un reddito. Si tratta del principale strumento alla lotta alla povertà previsto in Italia dal 2019. La misura copre una erogazione minima che fa riferimento alla soglia di povertà riconosciuta a livello europeo: si tratta di 780 euro mensili.

Questa cifra, in realtà, viene erogata su una carta predisposta per il reddito di cittadinanza nella misura di 500 euro euro minimo alla singola persona spendibili per determinati acquisti, come gli alimenti e i medicinali, o servizi, come le utenze. Ulteriori 280 euro sono a copertura di un eventuale affitto dell’abitazione principale.

Assegno unico e reddito, in arrivo i pagamenti

Reddito di cittadinanza (Foto Pexels)

L’Inps, ente erogatore tra glia altri anche del reddito di cittadinanza, ha fatto sapere attraverso un comunicato stampa che sono in pagamento gli assegno unici relativi al mese di marzo a favore dei percettori del reddito di cittadinanza. Si tratta di integrazioni al reddito di cittadinanza che non corrispondono al valore dell’assegno unico ordinario erogato agli altri percettori.

Leggi anche: Assegno unico, annuncio INPS sulla data pagamenti

Coloro che percepiscono già il reddito, infatti, riceveranno una cifra inferiore per ogni figlio a carico rispetto a quanto ricevono altri beneficiari. Per valutare la differenza basta sottrarre circa 100 euro per ogni figlio rispetto all’assegno che viene ordinariamente erogato alle famiglie.

Leggi anche: Postepay, in arrivo 150 euro di rimborso: i dettagli

I percettori del reddito di cittadinanza stanno ricevendo in questi giorni i primi pagamenti dell’assegno unico. A differenza dei percettori ordinari, costoro ricevono l’assegno unico a partire dal mese di aprile con riferimento al mese di  marzo. I percettori ordinari dell’assegno unico, invece, hanno ricevuto i primi pagamenti a marzo con riferimento al mese di febbraio.

In questi giorni, quindi, sono in arrivo anche le integrazioni da assegno unico per i percettori del reddito di cittadinanza. L’Inps, infatti, ha comunicato che i pagamenti di aprile sono stati tutti ordinati. L’Inps ricorda che durante i primi quattro mesi dall’avvio dell’assegno unico e universale, sono state inoltrate domande relative ad un numero totale di assegni unici per circa 7,5 milioni di figli.