INPS, bonus vacanze fino a 1400€: chi può ottenerlo

Pronti dagli 800 ai 1400 euro per andare in vacanza. E’ la misura prevista dall’Inps per alcune categorie

Bollette
Bonus vacanze (Foto Adobe)

L’inverno è alle spalle e in questo periodo il pensiero va oltre e guarda all’estate e alle vacanze. Quest’anno non c’è il bonus vacanze che venne introdotto durante l’inizio della pandemia per incentivare il lavoro delle strutture turistiche. Il bonus vacanze venne poi prorogato ed è scaduto lo scorso 31 dicembre 2021.

Tuttavia, esiste ancora qualche opportunità per i cittadini italiani offerta dall’Inps. L’ente di previdenza sociale più antico d’Italia è diventato il braccio operativo del welfare del Paese. Un lavoro che ha subito un notevole incremento dall’inizio della pandemia. La platea di persone alle quali offrire sostegno è aumentata.

INPS, il contributo per le vacanze 

Bonus Irpef Renzi
Bonus Inps (Foto Adobe)

In questo caso, però, l’Inps offre anche uno strumento che va oltre la misura di sostegno. Si tratta del bonus “Estate INPSieme”. Sono delle agevolazioni previste per alcune categorie di pensionati e per i loro familiari. In particolare i destinatari sono
i pensionati; i loro coniugi; i figli disabili conviventi.

Leggi anche: INPS, beffa assegno unico: molti stanno ricevendo questa cifra

Inoltre i pensionati devo essere iscritti ad una di queste categorie: alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali; alla Gestione Dipendenti Pubblici; alla Gestione Fondo IPOST. Si tratta di bonus che vanno dagli 800 ai 1400 euro di importo massimo a copertura parziale o totale di soggiorni in Italia da consumare tra giugno e ottobre.

Bonus vacanze, la scadenza 

Le richieste scadono ad aprile. In particolare, la domanda deve essere inoltrata non oltre il 15 del mese suddetto attraverso il portale dell’Inps. I bonus sono erogati in base all’Isee familiare. Per questo motivo, l’Inps pubblicherà una graduatoria di assegnazione del bonus entro il 18 maggio.

Leggi anche: Assegno unico marzo: queste persone non lo riceveranno

Inoltre, entro il 15 luglio l’Inps accrediterà il 20% a titolo di acconto ai destinatari vincitori del bonus. Il restante 80% sarà erogato in due finestre: il 30 novembre 2022, per le documentazioni correttamente inoltrate entro il 28 ottobre 2022; 15 febbraio 2023 qualora la documentazione corretta venga inoltrata dopo il 28 ottobre 2022 e non oltre il 15 novembre 2022.

Le erogazioni saranno di importo massimo per coloro che presentano un Isee che non superi 8.000 euro. Il valore del bonus scende poi gradualmente all’aumentare dell’Isee fino a ridursi del 60% della copertura del soggiorno per situazioni patrimoniali superiori a 72.000 euro.