Pensioni INPS, come ricevere il cedolino direttamente in email

Cedolino della pensione e Certificazione unica non più solo sul portale web. Nuova opzione per i pensionati INPS

inps passaggio giornalisti
Inps (Foto Adobe)

La già nota prassi di consultazione telematica del Cedolino della pensione ha consentito a numerosi pensionati di reperire tutte le informazioni, circa le voci di liquidazione, in tempo pressoché reale. A questo, si è aggiunta la modalità, in piena autonoma per l’utente, di comunicare qualsiasi variazione sui dati personali, quali i dati anagrafici, l’indirizzo e i recapiti, rendendo ancor più flessibile la gestione dei profili da parte dell’INPS.

La procedura prevede inoltre la visualizzazione della Certificazione unica e consente sin d’ora di recuperare e stampare il documento, scaricandolo e salvandolo sul proprio device. Tra i dati che implementano i servizi telematici a disposizione dell’utente, sono già presenti le informazioni sulla posta elettronica certificata. Proprio queste ultime sono sempre più determinanti ad allargare gli spazi di automazione che caratterizzano i servizi INPS.

Cedolino e CU, maggiore rapidità con la posta elettronica

(Pixabay)

Per ricevere il cedolino della pensione e la certificazione unica, non è più necessario accedere, ogni mese, al portale web. I pensionati INPS possono richiederne l’invio il cedolino al proprio indirizzo di posta elettronica.

Il servizio è messo a disposizione dall’INPS a coloro che ne facciano richiesta, accedendo all’area “Prestazioni e Servizi”, dove è richiesta l’autenticazione tramite SPID, CIE e CNS. È necessario fornire solo i recapiti strettamente personali perché saranno utilizzati per comunicare dati inerenti alla persona fisica.

Sono pertanto esclusi recapiti di lavoro o condivisi, in quanto altre persone potrebbero entrare in possesso di comunicazioni personali. Successivamente alla registrazione, a partire dal primo cedolino disponibile, il sistema invierà automaticamente mensilmente il cedolino della pensione all’indirizzo mail comunicato.

Leggi anche: Inps: in questo caso 13 mensilità dopo 30 giorni dalla domanda

Fornendo un indirizzo PEC, si potranno ricevere inoltre comunicazioni inerenti richieste presentate all’INPSinformazioni riguardanti la propria posizione assicurativa e contributiva ed eventuali servizi di particolarmente interesse.

Leggi anche: Le cifre dei mutui: come sono cambiati i tassi di interesse

Le comunicazioni, quali certificazioni e documenti personali, non perverranno più tramite lettere cartacee, ma l’INPS provvederà all’invio di tutta la corrispondenza personale esclusivamente alla PEC, in sostituzione delle raccomandate A.R., all’indirizzo di residenza.