Assegno natalità INPS: ecco le cifre in base all’ISEE

L’assegno di natalità, altrimenti detto Bonus bebè, è un sussidio che tiene conto del reddito familiare per gli importi superiori al minimo

assegno
(pixabay)

Il Bonus Bebè, correttamente definito Assegno di natalità, è una misura pubblica per incentivare le nascite, in un Paese che negli ultimi decenni ha ridotto ampiamente la popolazione demografica giovane. E’ stato introdotto a tale fine nel 2014, e fino al 2019 era destinato alle famiglie con Isee inferiore a 25mila euro. Dal 2020 è stato ampliato a tutti senza limiti di reddito, ma quello che cambia è l’importo mensile.

L’assegno di natalità è destinato alle famiglie per ogni figlio natoadottato o in affido preadottivo. L’assegno è annuale e viene corrisposto ogni mese fino al compimento del primo anno di età o del primo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito di adozione o affidamento preadottivo.

Le condizioni per cui l’importo può variare dipendono da vari fattori, tra cui quello reddituale e quello del numero di componenti del nucleo familiare. Nell’ultimo caso, infatti, è prevista una maggiorazione del 20% sull’importo minimo ogni figlio superiore al primo, in caso di parto gemellare o di adozione plurima.

Assegno di natalità, a quanto corrispondono gli importi?

Record di domande per l'assegno ponte per i figli, 250 mila richieste
Pixabay

La misura dell’assegno, con importo superiore al minimo, dipende dalla condizione reddituale del nucleo familiare, sintetizzata nell’Isee. Le cifre riportate dall’Inps sono così distribuite:

Leggi anche: Assegni di invalidità INPS: in questi casi senza visita medica 

Leggi anche: Inps: in questo caso 13 mensilità dopo 30 giorni dalla domanda

  • in presenza di  ISEE  non superiore a 7.000 euro annui l’assegno di natalità è pari a 1.920 euro annui o 2.304 euro annui in caso di figlio successivo al primo;
  • se l’ ISEE  è superiore a 7.000 euro annui, ma non superiore a 40.000 euro, l’assegno di natalità è pari a 1.440 euro annui o 1.728 euro annui in caso di figlio successivo al primo;
  • qualora l’ ISEE  sia superiore a 40.000 euro l’assegno di natalità è pari a 960 euro annui o 1.152 euro annui in caso di figlio successivo al primo.