Quattordicesima INPS: anche queste persone se la ritroveranno

La quattordicesima mensilità di stipendio, a differnza della tredicesima non spetta a tutti i lavoratori. Chi sono i beneficiari?

inps stangata malattia covid
(pixabay)

La quattordicesima mensilità di stipendio, generalmente detta quattordicesima, corrisponde alla seconda mensilità aggiuntiva annuale che un lavoratore dipendente percepisce dal proprio datore di lavoro. La prima mensilità supplementare è la tredicesima, corrisposta a dicembre; la quattordicesima in genere viene erogata a luglio.

Quindi 2 mensilità di stipendio in più per due momenti cruciali dell’anno, in corrispondenza con le feste natalizie e con le vacanze estive. La differenza fondamentale tra tedicesima e quattordicesima è che la prima è obbigatoria per tutti i lavoratori dipendenti sia a tempo indeterminato che determinato, la seconda no. La quattordicesima, infatti, generalmente spetta solo ad alcune categorie di lavoratori.

Quattordicesima, chi sono i beneficiari per il 2022

naspi tagli 2022
Soldi (Foto Adobe)

Inizialmente, quando è stata introdotta, la quattordicesima era corrisposta principalmente ai lavoratori di specifici settori: chimico, alimentare, autotrasporti e logistica, pulizie, terziario, commercio e turismo. Negli anni è stata concessa a categorie supplementari di lavoratori e pensionati.

Leggi anche: Assegni di invalidità INPS: in questi casi senza visita medica

Infatti, anche alcuni pensionati possono ricevere la quattordicesima mensilità. Di norma la quattordicesima spetta ai pensionati di almeno 64 anni che hanno un reddito complessivo fino a un massimo di 1,5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti fino al 2016, e fino a 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo lavoratori dipendenti dal 2017.

Leggi anche: Inps: in questo caso 13 mensilità dopo 30 giorni dalla domanda

Come si apprende dal portale Inps, la Legge Bilancio del 2017 ha esteso il diritto alla somma aggiuntiva, nella misura prevista fino al 2016, a coloro che hanno un reddito compreso tra 1,5 e 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti (FPLD). Inoltre è stato incrementato l’importo della somma aggiuntiva spettante a coloro che hanno un reddito complessivo pari o inferiore a 1,5 volte il trattamento minimo annuo del FPLD.