INPS, ecco come compilare la DSU per ottenere l’ISEE

L’Isee e la DSU sono delle dichiarazioni utili per accedere a bonus ed a tutti i servizi ed agevolazioni Inps

inps stangata malattia covid
Inps (Foto Adobe)

L’Isee è L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, ed è un indicatore che serve a valutare e confrontare la situazione economica delle famiglie. E’ necessario per accedere a tutte le agevolazioni, i bonus, prestazioni sociali e servizi assistenziali erogati dall’Inps, cioè dal servizio pubblico. Anche se il richiedente è un singolo, l’Isee valuta la condizione reddituale di tutto il nucleo familiare, compresi immobili e mobili, come ad esempio il possesso di una vettura.

L’Isee viene elaborato per poi compilare la DSU, la Dichiarazione sostitutiva unica, che contiene le informazioni anagrafiche, reddituali e patrimoniali necessarie a descrivere la situazione economica del nucleo familiare. Quindi l’Isee è il primo passo per compilare la Dsu, tramite la quale si può accedere alle agevolazioni ed ai sussidi.

E’ un documento essenziale per tutti coloro che intendono usufruire di agevolazioni pubbliche, quali ad esempio il reddito di cittadinanza o facilitazioni consentite per i redditi bassi.

Come richiedere l’Isee e compilare la DSU

Bonus psicologo
Pixabay

Per richiedere l’Isee si può accedere al servizio online messo a disposizione dall’Inps, entrando nella pagina personale di MyInps tramite le chiavi digitali Spid, Cns o Cie. Lì si trova l’Isee precompilato, in base alle informazioni che l’ente pubblico di previdenza sociale già possiede. Dato che l’Isee, come anche la Dsu, sono delle autocertificazioni, le informazioni in esse contenute devono essere veritiere. Nel caso in cui vengano trovate informazioni false, si rischiano sanzioni amministrative e penali.

Leggi anche: Bonus asilo nido INPS: chi rischia di non avere i soldi

Nel caso in cui non si abbia troppa dimestichezza con i portali informatici, l’Isee si può elaborare anche tramite un Caf, previo appuntamento. La validità dell’Isee è di un anno solare, ed in ogni caso scade ogni 31 dicembre. Se le condizioni reddituali del nucleo familiare mutano durante l’anno, il contribuente è obbligato a dare comunicazione delle modifiche.

Leggi anche: Pensioni, in arrivo un nuovo aumento: ecco da quando

Tramite l’Isee si compila la Dsu, la dichiarazione sostitutiva. Tramite quest’ultima si accede alle agevolazioni ed alle prestazioni e servizi sociali. La DSU può essere presentata:

  • all’ente che eroga la prestazione sociale agevolata;
  • al Comune;
  • a un Centro di Assistenza Fiscale;
  • online all’INPS attraverso il servizio dedicato.