Bancomat: con questo errore la carta viene inghiottita

Quando si fa un’operazione al bancomat bisogna fare molta attenzione. In questo caso, ad esempio, c’è il rischio che la carta venga inghiottita

Bancomat
Bancomat (Foto Adobe)

Il bancomat è diventato uno strumento di uso comune. Dobbiamo, però, anche considerare i possibili rischi delle operazioni che andiamo ad effettuare. Se per quanto concerne le manomissioni bisogna prendere alcune semplici precauzioni, prima fra tutte quella di coprire il tastierino quando si digita il PIN, le altre fonti di rischio sono principalmente legate alla distrazione.

Il prelievo è l’operazione che maggiormente viene effettuata attraverso queste macchine. Le opzioni, però, sono molteplici e tutte di grande importanza. Come si diceva in precedenza, queste nascondono alcuni rischi, andiamo a scoprire nello specifico di quali rischi si tratta e soprattutto come evitare problemi.

Bancomat: così la carta viene inghiottita

Bancomat
Bancomat (Foto Adobe)

Come si diceva in precedenza, al bancomat non è possibile solo effettuare prelievi. In questo caso, ad esempio, vi parliamo dei rischi connessi alla ricarica del proprio conto. E’ possibile, infatti, inserire nella macchina i soldi che saranno poi accreditati sul conto. L’operazione non è complessa.

Leggi anche: “Vado a comprare il latte ai bimbi”. Torna milionario col Gratta e Vinci 

Una volta inserita la carta ci verrà richiesto di selezionare il tipo di servizio al quale vogliamo accedere. Una volta specificato che intendiamo inserire i soldi sul nostro conto, si apre un cassetto nel quale vanno inseriti i contanti. Segue poi il conteggio delle banconote e infine l’ultimazione dell’operazione.

Leggi anche: Questa moneta da 2€ vale un botto: l’hai mai vista?

A questo punto verrà stampato lo scontrino che riporta gli estremi del versamento. In genere quando si effettua un prelievo lo scontrino determina la fine dell’operazione. In questa circostanza manca ancora un passaggio, ovvero ritirare la carta. Se dovessimo andare via senza effettuare quest’ultimo passaggio, credendo di averlo fatto, il rischio è che la carta venga inghiottita dalla macchinetta o ancora peggio che qualcuno se ne possa impadronire.