Inps, sms a tutti gli italiani: attenti dal 1 gennaio

Importanti novità in vista per gli italiani. L’Inps annuncia attraverso un sms la possibilità di usufruire di una serie di bonus.

Inps
Inps (Foto Adobe)

Nelle ultime ore tantissime persone hanno ricevuto un sms dall’Inps. Il contenuto è legato all’accesso a una serie di bonus. Questi rappresentano un importante sostegno per gli italiani. In particolare in questo periodo storico di grande difficoltà economica per le famiglie.

Il requisito principale è legato all’Isee. In particolare perchè entro il 31 dicembre sarà necessario rinnovarlo per poter accedere ai benefici. Andiamo a scoprire nel dettaglio quali sono i bonus ai quali si potrà accedere compilando il proprio Indicatore della Situazione Economica Equivalente entro la fine dell’anno.

Inps: sms a tutti gli italiani

Rinnovando l’Isee, ovviamente avendone i requisiti, si può accedere a una serie di incentivi. Un esempio è rappresentato da bonus figli. Questo beneficio economico elargito dall’Inps viene attribuito a tutti i nuclei familiari con figli a carico, dal settimo mese di gravidanza sino al compimento deli 21 anni, spetta anche per i figli inabili a carico, a prescindere dall’età. Questo bonus, nonostante la domanda sia stata aperte nello scorso mese di luglio, entrerà effettivamente in vigore a partire dal 2022. Attualmente è disciplinato soltanto dalla legge quadro.

Leggi anche: Rimborso 730, quando arriva e chi lo riceverà a dicembre

Il bonus occhiali è una vera e propria novità. Questo bonus è previsto per aiutare le famiglie che hanno Isee molto modesti e tutelare, in questo periodo di emergenza sanitaria, anche la vista.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza: chi rischia di perderlo nel 2022

Questi sono solo due esempi di bonus ai quali si può accedere seguendo le indicazioni che vengono fornite dall’Inps. Ovviamente in base al sostegno al quale si intende accedere le richieste possono essere differenti e anche i moduli da compilare. Una volta terminati i festeggiamenti e accolto il nuovo anno, è quindi subito il caso di sbrigarsi e aggiornare il proprio Isee per avere quanto prima i soldi.