Rischio tumore alla gola dietro questo fastidio banale

E’ allarme per i fumatori: questi sono soggetti a problemi cardiovascolari e possibili tumori. Ecco un sintomo spesso sottovalutato… 

Campagna antifumo
Fumatrice (Pixabay)

Fonte articolo: AiRC – Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro

 

Fumare è un errore clamoroso, sia per l’oggi che soprattutto per il domani. Per quanto possa dare un senso di sollievo e aiutare a rilassarsi di fronte allo stress quotidiano, il gioco non vale la candela al netto di tutto. Perché fumando, pur in maniera contenuta, ci si indirizza dritti verso le braccia delle due principali cause di morte al mondo: i problemi cardiovascolari e i tumori.

E il conto, prima o poi, verrà per tutti. Ecco perché sarebbe il caso di accantonare subito quel pacchetto che magari avete in tasca o sul comodino e decidere di investire diversamente i propri soldi: ne guadagnereste economicamente, dato il surplus che ne verrebbe senza più tale spesa, ma soprattutto di saluto considerando quanto finora detto. Pensateci davvero, prima che sia troppo tardi e che la vita vi metta davanti a una durissima prova.

Tumore alla gola, sintomi e chi è a rischio 

tumore gola

Un monito importante arriva dal sito ufficiale dell’Airc, nonché la fondazione per la ricerca sul cancro. Nell’approfondimento relativo ai tumori di faringe e laringe, infatti, vi è soprattutto una doppia categoria a rischio: i fumatori da una parte e i consumatori di alcol dall’altra. “Il 90 per cento circa dei pazienti con queste neoplasie fuma e beve”, si legge sul portale. Massima attenzione ai sintomi che potrebbero sembrare banali.

Leggi anche: Ictus cerebrale: ecco i primi sintomi che fanno scattare l’allarme

Ma “i sintomi di un tumore maligno alla faringe o alla laringe sono spesso subdoli e non sempre specifici; variano a seconda della sede e della estensione della massa tumorale”, si legge ancora. Tra questi potrebbe esserci una sensazione persistente di corpo estraneo alla gola con dolore irradiato all’orecchio o linfonodi spesso ingrossati.

Leggi anche: Tumore colon retto: attenzione se hai questo problema in bagno

“I tumori orofaringei sono diagnosticati in fase più avanzata, a causa di sintomi frequentemente trascurati dai pazienti (perché del tutto simili al consueto “mal di gola” o per linfonodi di interpretati come infiammazione delle vie aeree)”, si apprende dal sito. L’età media dei malati è di 64 anni e il 95% dei casi insorge dopo i 40 anni.