Covid, rivoluzione digitale per Agenzia delle Entrate

La situazione dovuta al Covid ha portato l’Agenzia delle Entrate a potenziare i servizi offerti ai cittadini a distanza

Covid, rivoluzione digitale per Agenzia delle Entrate
Pixabay

La pandemia ci ha costretto a rivedere molto del nostro rapporto con la pubblica amministrazione. Ma allo stesso tempo ha anche costretto la pubblica amministrazione a rivedere in buona parte il rapporto con i cittadini. In una recente intervista, Ernesto Maria Ruffini direttore generale dell’Agenzia delle Entrate ha spiegato come l’Agenzia abbia affrontato il dover dialogare con i contribuenti con sistemi diversi dall’appuntamento in un ufficio fisico.

Alcuni servizi sono già utilizzabili online ma Ruffini ha spiegato come sia il dialogo via web la linea che verrà privilegiata in futuro. Con un potenziamento anche dell’organico soprattutto per quello che riguarda la lotta all’evasione fiscale.

Agenzia delle Entrate, il fisco con un click

Covid, rivoluzione digitale per Agenzia delle Entrate
Pixabay

Nell’intervista rilasciata a Il Messaggero, Ernesto Maria Ruffini ha spiegato come il momento della pandemia sia stato per l’Agenzia che dirige in realtà un modo per accelerare alcuni cambiamenti già in atto: “Abbiamo approfittato di questo periodo che ci stiamo lasciando alle spalle per sviluppare e potenziare i nostri servizi a distanza per i cittadini, i professionisti, i consulenti del lavoro e i Caf“.

Ein effetti, sul sito delle Agenzie delle Entrate è possibile per i contribuenti trovare già molte risposte che fino a qualche anno fa avrebbero comportato lunghe file agli sportelli. “Abbiamo sviluppato alcune applicazioni informatiche che consentono ai cittadini-contribuenti di poter ricevere servizi sul nostro sito direttamente dal proprio computer, tablet o smartphone“, spiega Ruffini, che prosegue “Ed è anche possibile prenotare una richiamata dall’ufficio per ricevere assistenza sulle proprie pratiche. Senza recarsi in ufficio, è ormai possibile richiedere il rilascio di un certificato, del codice fiscale e della tessera sanitaria, richiedere un rimborso, presentare la dichiarazione dei redditi“.

Senza dover andare in ufficio, per esempio, ormai si può presentare la propria dichiarazione dei redditi facendo semplicemente login e compilando i campi predisposti. Ma, nonostante la piccola rivoluzione digitale, Agenzia delle Entrate si prepara ad aumentare il proprio organico in particolar modo per la lotta all’evasione fiscale. Benché in generale il personale dell’Agenzia delle Entrate sia diminuito, è stato già completato un concorso per 560 funzionari e, spiega sempre il direttore dell’Agenzia, ne è previsto un altro che dovrebbe portare a coprire 2420 posizioni.

Leggi anche: Cashback, bonifici in arrivo. Attenti al messaggio nell’app
Leggi anche: I presidi che non controllano il green pass possono essere multati

Con la fine della fase più acuta dell’emergenza, conclude Ruffini, il lavoro ordinario dell’Agenzia riprenderà a breve anche con l’invio degli atti ai contribuenti.