“Rientro in presenza dipende da campagna vaccinale, DaD unica alternativa”, l’Associazione Presidi incontra il governo

Se la campagna vaccinale fallisce, la Dad è l’unica alternativa possibile secondo l’associazione nazionale dei Presidi che ha incontrato il Ministro dell’Istruzione Bianchi. Un incontro che è servito alla delegazione dei presidi per esporre le preoccupazioni della categoria in merito all’inizio del nuovo anno scolastico. Continua a tenere banco nella maggioranza di governo la questione del Green Pass all’interno delle scuole. La Lega ha chiarito in questi giorni la sua posizione: non voterà mai l’obbligatorietà per gli studenti

L’associazione dei presidi ha avuto un confronto istituzionale con il Ministro dell’Istruzione Bianchi in cui ha richiesto l’obbligatorietà del Green Pass  anche per gli studenti, e dunque non soltanto per professori e personale scolastico come stabilito fino ad adesso dal governo. Ma non solo, perché l’associazione ha anche dichiarato che laddove la campagna vaccinale non prosegua nei tempi stabiliti o non produca i risultati sperati nel contenimento del contagio, ritornare alla didattica a distanza deve essere vista come l’unica soluzione possibile. Bianchi ha ascoltato le richieste dei sindaci, precisando però a margine dell’incontro che il primo obiettivo dell’esecutivo è quello di fare il possibile affinché si torni a fare scuola in presenza.

Anche perchè, le ultime ricerche uscite in merito nelle ultime settimane sulla qualità dell’insegnamento offerta dalla Dad, dimostrano come non sia in realtà possibile coordinare in questi termini una didattica a distanza che riesca realmente a fornire allo studente una preparazione adeguata. E se i nuovi risultati Invalsi hanno evidenziato delle carenze molto gravi nell’istruzione media e superiore, un recente report della Fondazione Agnelli ha invece certificato il fallimento del modello telematico adottato durante il lockdown. Ed è proprio su questo tema, che il governatore della Liguria Toti sembra aver intrapreso una vera e propria battaglia contro la maggioranza. A preoccupare Toti è in particolar modo il fatto che non tutto il corpo docente potrebbe essere vaccinato prima dell’inizio dell’anno scolastico. E laddove non sarà possibile garantire “la soglia di sicurezza di personale immunizzato, è bene valutare l’ipotesi di introdurre l’obbligo vaccinale per questa categoria”. Una scelta in cui Toti dichiara di credere fortemente: per il governatore la didattica in presenza è l’unica soluzione per garantire quel diritto allo studio a cui ogni ragazzo deve avere diritto.

Si tratta però di un’ipotesi che la Lega ha respinto con convinzione. Nei giorni scorsi Salvini ha infatti dichiarato che non sosterrà l’obbligatorietà del green pass nelle scuole, e anche per quanto riguarda la possibilità di vaccinare la fascia della popolazione che va dai 12 ai 18 anni, il Carroccio si opporrà con decisione in Parlamento a questa possibilità. Diversa invece l’opinione del leader ritrovato dei 5 Stelle Giuseppe Conte che pur ritenendo l’introduzione del green pass “un onere” da non trascurare, l’ennesimo sacrificio richiesto ai cittadini, si tratta comunque, secondo l’ex premier, dell’unica soluzione possibile “per consentire le lezioni in presenza, la Dad si è sviluppata per troppo tempo”. Al termine del confronto con il ministro Bianchi Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione Nazionale dei Presidi, ha ribadito come “le condizioni per un rientro duraturo e in presenza dipendono essenzialmente dall’esito della campagna vaccinale per personale della scuola e studenti. L’alternativa a questo, deve essere chiaro a tutti, è la didattica a distanza”

Leggi anche: La Didattica a distanza ha danneggiato gli studenti, a confermarlo una ricerca della Fondazione Agnelli

Leggi anche: Le morti in mare sono raddoppiate rispetto al 2020, è di nuovo emergenza migranti in Europa?

FONTI


https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2021/07/27/green-pass-per-la-scuola-tensione-nella-maggioranza_21429e71-b3eb-478c-a19d-881e04ddae3d.html

https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2021/07/28/scuola-bianchi-a-settembre-si-torna-tutti-in-presenza_de0a9d50-a3fb-4467-8f08-1a62ccd08532.html