SuperEnalotto, vincita pazzesca con pochi euro. Ecco dove

Il SuperEnalotto regala ancora gioie. Una vincita pazzesca è stata registrata nelle scorse ore grazie a una schedina da pochi euro. Andiamo a scoprire dove.

superenalotto
screenshot Instagram

Come di consueto anche nel corso dell’ultima estrazione del SuperEnalotto sono stati tantissimi gli italiani che sono andati a caccia del “6” che gli avrebbe cambiato la vita. In questo caso il jackpot ha toccato la mostruosa cifra di 50.499.136,86 euro. Una somma di denaro impressionante che trasformerà, ovviamente, la vita del fortunato che riuscirà a centrarla nelle prossime occasioni.

La sestina dei sogni che non ha fatto registrare il colpo milionario estratta nella giornata di martedì è: 11-25-20-40-69-73. Numero Jolly 65, numero Superstar 48. Nonostante sia mancato il colpo gobbo, sono state tante le vincite importanti registrate in giro per l’Italia. Andiamo a scoprire dove è stata segnalata la giocata che ha regalato un’immensa gioia ai proprietari della schedina.

Leggi anche: Wimbledon, Berrettini-Auger-Aliassime: quanto guadagna chi arriva in semifinale?

SuperEnalotto: vincita super con pochi euro

superenalotto
Screenshot Instagram

Nell’ultima estrazione del SuperEnalotto sono stati cinque i giocatori che sono riusciti ad indovinare 5 numeri estratti incassando 34.857,85 euro. Se da un lato i giocatori possono essere rammaricati per aver solo sfiorato la vincita che avrebbe cambiato per sempre la loro vita, dall’altro possono festeggiare perchè con pochi euro hanno portato a casa una cifra comunque importante.

Nel dettaglio in festa le Marche per un 5 centrato a Falerone, in provincia di Fermo. Secondo quanto riportato da Agipronews, la giocata vincente è stata registrata presso la tabaccheria di via Resistenza.

Leggi anche: Titanic, è possibile visitarlo. Quanto costa l’escursione in fondo all’Atlantico

Le Marche si confermano terra fortunata per quanto concerne il SuperEnalotto anche in considerazione del fatto che l’ultima sestina vincente arrivata il 22 maggio, con i 156,2 milioni di euro finiti a Montappone, piccolo comune in provincia di Fermo e pochi chilometri dal 5 del quale vi abbiamo raccontato.