Truffa del B&B, ecco in cosa consiste e come difendersi

Fermate a Torino due persone responsabili della truffa commessa ai danni di un B&B: ecco in cosa consiste e come difendersi

(Getty)

Ancora una truffa in Italia e questa volta a Torino dove i truffano hanno ideato un piano per truffare i proprietari di B&B.

Il fatto di cronaca risale allo scorso 13 giugno quando un cliente di un residence torinese cerca di uscire da un B&B ma trova il cancello chiuso con un catenaccio. Un fatto che non succede tutti i giorni. In realtà si tratta già della truffa messa in atto.

Il cliente che ha cercato di uscire riferisce il tutto al proprietario che crede così di essere vittima di un tentativo di estorsione. Vediamo allora in cosa consiste nello specifico questa truffa.

Leggi anche: Konsumer Italia: Banca Agricola Popolare di Ragusa risarcirà gli azionisti

Truffa del B&B, in cosa consiste

(Getty)

Un uomo, insieme al suo complice, si reca in un B&B riferendo al proprietario di essersi fatto male alla testa sbattendo contro il cancello d’ingresso. Un danno per il quale sin da subito pretende un risarcimento di 2.100 euro.

Il giorno successivo l’uomo ed il complice, che alloggiano al B&B, mandano un messaggio minatorio sul telefono della figlia del titolare del residence in cui c’è scritto che se entro 10 giorni non arriverà il pagamento di 2.100 euro bloccherà l’ingresso del B&B con una catena di ferro.

La minaccia si realizza appena un’ora dopo. A questo punto il titolare della struttura chiama la polizia. I militari hanno subito perquisito la camera dei due uomini trovando migliaia di euro in contanti e la refurtiva di altri colpi.

Leggi anche: Il parco acquatico Caneva World cerca personale, ecco come candidarsi

Oltre al denaro i poliziotti hanno rinvenuto anche due targhe di auto rubate, 2 computer portatili, un iPad, 6 cellulari, 6 quaderni riportanti numeri, indirizzi, email ed informazioni varie, 5 carte di credito intestate ai sospettati e 8 ricevute di deposito bancario dell’importo di 999 euro intestate a loro. Per i due  è scattato il fermo.