Sarri alla Lazio, sorride anche la Juve: ecco quanto risparmia Agnelli

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Lazio: arrivata l’ufficialità dal club di Lotito. Nell’operazione sorride anche la Juve: ecco perché

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Maurizio Sarri (@maurizio_sarri__)

E’ arrivata l’ufficialità: Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Lazio. Una notizia che era nell’aria ma che ha trovato la conferma solo nelle ultime ore. Al tecnico toscano tre milioni netti a stagione per due anni. Con bonus – anche scudetto – che potrebbe far lievitare la cifra a quattro milioni netti. Numeri che Lotito non ha voluto mai garantire al precedente tecnico Simone Inzaghi, che intanto ha accettato l’offerta dell’Inter post Conte.

L’ex allenatore di Napoli Chelsea e Juventus si presenta alla Lazio con tanta voglia di riscatto. Dopo la parentesi esaltante di Napoli, conclusasi con l’amarezza di uno scudetto sfumato solo nel finale di stagione, il tecnico di Figline Valdarno ha conquistato prima un’Europa League con il Chelsea e poi uno scudetto soffertissimo con la Juventus.

Leggi anche: Truffa PayPal in corso, massima attenzione: Ti svuotano il conto corrente

Adesso le prospettive nel club biancoceleste appaiono diverse, con una squadra che aspetta di essere presa per mano e di poter finalmente fare il salto di qualità dopo lo scudetto solo sognato nella passata stagione.

Sarri alla Lazio, quanto risparmia la Juve?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Maurizio Sarri (@maurizio_sarri__)

L’annuncio di Maurizio Sarri alla Lazio ha scatenato l’entusiasmo dei tifosi della Lazio. Che adesso sperano innanzitutto di rivedere il calcio spettacolare che l’allenatore toscano ha proposto al Napoli. Ma anche di poter lottare per trofei ambiti. Ma a festeggiare l’accordo sarà stata anche la Juventus, soprattutto per motivi di bilancio.

Infatti il tecnico era legato contrattualmente ancora per un anno alla Juventus, con uno stipendio netto di 7 milioni. Opzione per la Juve sul terzo anno, per lo specifico e non di rinnovo automatico. In caso contrario c’era da pagare una penale. Solo in caso di dimissioni del tecnico la Juventus avrebbe risparmiato quella cifra.

Leggi anche: Netflix, il colosso dello streaming firma un accordo con J Lo

Adesso invece, con l’accordo con Lotito, Agnelli risparmia uno stipendio pagando solo una penale di 2,5 milioni di euro relativa al mancato prolungamento del contratto per la terza stagione all’allenatore.