Green pass, Il Parlamento europeo dà il via libera al certificato Covid

Il certificato Covid digitale Covid UE è stato approvato dal Parlamento europeo e dovrà essere adottato dal Consiglio per divenire ufficiale

certificato covid
(pixabay)

Ricominciano i viaggi. Per facilitare gli spostamenti tra gli stati membri, il Parlamento europeo ha dato il via libera al Green pass, il certificato Covid ufficiale che consentirà di varcare i confini nazionali senza problemi.

Ma le polemiche sul Green pass non sono poche. Una parte della popolazione civile ritiene poco democratica la decisione di relegare la libera circolazione in Europa all’acquisizione di un documento che attesti specifiche sanitarie dell’individuo.

In più, alcuni stati sono perplessi sull’attendibilità della certificazione, covando il timore che all’incrementarsi degli spostamenti corrisponda un ulteriore diffusione del virus.

Per ovviare a queste problematiche, durante i negoziati, gli eurodeputati hanno stabilito che gli Stati membri non potranno imporre ulteriori restrizioni di viaggio “a meno che non siano necessarie e proporzionate per salvaguardare la salute pubblica”. Quindi la salute pubblica rimane il primo obiettivo da salvaguardare, anche a discapito della ripresa economica.

Il Parlamento europeo ha approvato l’8 giugno il nuovo regolamento sul certificato Covid, con 546 sì, 93 contrari e 51 astenuti (cittadini dell’UE) e 553 favorevoli, 91 contrari e 46 astensioni (cittadini di paesi terzi residenti nell’Ue).

Leggi anche: Conto Corrente, in aumento le spese: ecco come difendersi

Cos’è il Green pass

certificato covid
(pixabay)

Il Green pass è un certificato digitale che attesta tre condizioni preliminari agli spostamenti: vaccinazione, guarigione dal Covid o tampone effettuato nelle 48 ore antecedenti al viaggio.

Viene rilasciato gratuitamente dalle autorità nazionali, e sarà disponibile in formato digitale o cartaceo, con un QR Code che identificherà la tipologia di certificato.

Se la Commissione europea adotterà il provvedimento parlamentare, il testo di legge verrà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale e diventerà definitivo.

Leggi anche: La popolarità è una questione genetica, afferma uno studio americano della Rice University

La Commissione si impegna a stanziare 100 milioni di euro per consentire agli Stati menbri il rilascio del certificato Green Pass.