Quanto guadagna Berrettini col ritiro di Federer. Prossimo avversario Roland Garros

Matteo Berrettini ha conquistato i quarti di finale del Roland Garros senza scendere in campo a causa del ritiro di Roger Federer. Andiamo a scoprire chi sarà il prossimo avversario dell’italiano e quanto ha guadagnato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Berrettini (@matberrettini)

Si sarebbe dovuta giocare domani la sfida tra Matteo Berrettini e Roger Federer, partita degli ottavi di finale del Roland Garros 2021. Il condizionale è d’obbligo visto che il campione elvetico ha deciso di ritirarsi dallo Slam parigino. Se da un lato la scelta dello svizzero ha consegnato all’azzurro l’accesso diretto ai quarti di finale, dall’altro lascia un po’ di amaro in bocca per lo spettacolo e le emozioni che avrebbe potuto regalare.

Federer solo ieri ha giocato un intensissimo match contro il tedesco Dominik Koepfer ma nonostante la vittoria ha deciso di chiudere qui la sua esperienza al Roland Garros 2021. Dopo due interventi al ginocchio e un anno di riabilitazione, per me è importante ascoltare le indicazioni che arrivano dal mio corpo e la strada verso il recupero completo è ancora lunga“. Gli obiettivi della stagione dell’elvetico, infatti, sono rispettivamente Wilmbledon, Slam sull’erba, e le Olimpiadi, quindi meglio risparmiare energie in vista degli appuntamenti più sentiti.

Leggi anche: Avete mai visto dove vive Tiziano Ferro con il marito Victor Allen?

Quanto ha guadagnato Matteo Berrettini?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Berrettini (@matberrettini)

Con l’accesso ai quarti di finale del Roland Garros 2021 Matteo Berrettini si è assicurato un assegno da ben 255 mila euro. Un premio in denaro molto importante ma ancora lontano dal milione e 400 mila euro che spettano al vincitore.

Leggi anche: Quanto guadagno le professoresse dell’Eredità? Cifra inaspettata

Nei quarti di finale Matteo Berrettini troverà il vincente del match tra Novak DjokovicLorenzo Musetti, con il numero 1 del mondo che parte ovviamente favorito ma con il giovanissimo toscano che potrà fare un’esperienza unica confrontandosi con il campione serbo.