730 precompilato, al via il modello sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Il 730 precompilato da oggi, 10 aprile, sarà disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Come accedere

tasse
(pixabay)

Le scadenze fiscali, dall’inizio della pandemia, hanno subito mutamenti e slittamenti che hanno gettato in confusione buona parte dei contribuenti. Se, da una parte, le proroghe e le sospensioni ai pagamenti hanno agevolato la parte della popolazione che versa in una condizione economica critica, dall’altra stare dietro alle date rinnovate diventa difficile.

Anche perchè, per un meccanismo a cascata, se slitta una data propedeutica, la conseguenza sarà la proroga di tutte le scadenze successive.

E’ ciò che è accaduto al Modello 730 precompilato. Questo modulo fornisce i dati essenziali per la dichiarazione dei redditi che l’Agenzia delle Entrate ha predisposto basandosi sulle transazioni certificate, quale ad esempio il versamento dello stipendio o della pensione.

La consultazione del precompilato sul portale dell’ente è finalmente disponibile da oggi, 10 aprile 2021.

Leggi anche: Bonus mobili: detrazione fino al 50% su mobili ed elettrodomestici

Come accedere al portale dell’Agenzia delle Entrate e modificare il 730 precompilato

tasse
(pixabay)

Il Modello 730 precompilato riporta i dati finalizzati alla dichiarazione dei redditi, fiscalmente significativi, su ciascun contribuente. Quindi si trovano sul modulo i redditi relativi a lavoro, pensione, fabbricati, terreni etc.

Il precompilato si basa sulle informazioni che l’Agenzia delle Entrate ha ricevuto, elettronicamente elaborate da un sistema automatico. Come tutte le produzioni automatiche, è bene controllare cavillarmente che le informazioni contenute siano esatte. Non sono infrequenti degli errori sul precompilato.

Nel caso in cui si ravvisino delle inesattezze o delle lacune, il 730 può essere modificato prima della data di scadenza della dichiarazione dei redditi, ovvero il 30 settembre 2021.

Sarà possibile effettuare delle modifiche sul precompilato a partire dal 19 maggio 2021.

Per effettuare tutte queste operazioni è necessario accedere al portale dell’Agenzia delle Entrate, attraverso le credenziali, lo Spid, o la carta d’identità elettronica.

Leggi anche: Million Day, giocatevi questi numeri: valgono 1 milione di euro

In alternativa ci si può rivolgere un patronato che svolgerà il lavoro in vece del contribuente.