Sostegni Bis, in arrivo da maggio bonus e taglio delle tasse

Molto presto gli italiani potranno contare sul Decreto Sostegni Bis che, così come è accaduto con quello precedente, prevede l’emissione da parte dello Stato di bonus e il taglio delle tasse per alcune categorie.

Novità decreto sostegni
Banconote sussidio (Pixabay)

Nella giornata di ieri il Governo Draghi ha ultimato la stesura del Pnrr, Piano nazionale di ripresa e resilienza, ora c’è attesa per conoscere i dettagli del Decreto Sostegni bis. Secondo quanto riportato da Adnkronos, il nuovo decreto dovrebbe contenere una serie di misure a sostegno delle fasce della popolazione maggiormente in difficoltà. Gli aiuti saranno elargiti in due modi: attraverso fondi o bonus e il taglio delle tasse.

Purtroppo il nostro paese è attanagliato dalla crisi economica, diretta conseguenza di quella sanitaria. Sono tantissimi i comparti nei quali si sono riscontrate problematiche anche di grave entità. La ripartenza sarà un momento determinante per gli imprenditori e i lavoratori che sin qui hanno dovuto stringere la cinghia. Ecco che il prossimo decreto del Governo diventa fondamentale per la ripresa dell’intera nazione.

Leggi anche: Uomini e Donne, quanto guadagna il tronista Giacomo Czerny?

Decreto Sostegni Bis: novità in vista

Bonifici DS
Banconote (Pixabay)

All’interno del Decreto Sostegni bis sono previsti ben 22 miliardi di euro che saranno messi a disposizione per l’erogazione di indennità a fondo perduto per le attività che hanno subito perdite a causa delle chiusura forzate. In questa circostanza i bonus copriranno un periodo temporali di due mesi.

Per poterne usufruire i richiedenti dovranno rispettare i seguenti paletti:
  • replicare la soglia minima del 33% di perdite di fatturato rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente;
  • abbassare l’asticella al 20% di fatturato
  • valutare il paradigma di calcolo delle perdite effettive guardando non più al fatturato ma al bilancio.

Leggi anche: Gratta e Vinci, mega vincita da 2 milioni di euro. Poi la terribile notizia

Questi dovrebbero essere erogati a partire dal mese di maggio. Previsto, inoltre, anche il taglio delle tasse. Nello specifico l’Imu di giugno, oltre alla la proroga dell’esenzione Tosap e Cosap sull’occupazione del suolo pubblico e il taglio dei costi fissi sulle bollette.