Reddito di emergenza, comunicazione dell’Inps: i dettagli

Reddito di emergenza, importante comunicazione dell’Inps. Ecco quanto riferito dall’istituto in queste ore 

Pagamento Rdc
Banconote (Foto Pixabay)

Attenzione per quanto riguarda il reddito di emergenza: si avvicina la scadenza per la misura di sostegno prorogata dal Governo con l’ultimo Decreto Ristori. A ricordare la data limite è la stessa Inps attraverso la propria pagina Facebook: “È possibile presentare domanda di Reddito di Emergenza fino al 30 aprile e i pagamenti della prima mensilità, sulle tre previste dal #DecretoSostegni, saranno erogati dalla metà di maggio e conclusi nelle settimane successive”, si legge.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, le date di aprile 2021

Reddito di emergenza, la comunicazione dell’Inps 

Reddito di cittadinanza
(Pixabay)

L’Istituto nazionale della previdenza sociale, inoltre, informa anche sui numeri da record: “Sono circa 160.000 le richieste di Reddito di Emergenza registrate sul sito in meno di due giorni”. Chi presenterà domanda entro la fine del mese potrà usufruire di una mensilità da 400 euro minimi, cifra che può salire fino a un massimo di 840 euro al mese.

La quota va in base al numero di componenti del nucleo familiare. Dopo il valore di 1 per il primo componente, si aggiunge al calcolo 0,4 per ogni ulteriore componente maggiorenne e 0.2 per i minorenni. L’importo, tuttavia, può raggiungere il tetto di 840 euro mensili in presenza di disabili gravi o persone comunque non autosufficienti.

Per poter usufruire del sussidio bisogna essere residenti in Italia, avere un reddito famigliare inferiore all’ammontare del beneficio e un patrimonio mobiliare di famiglia inferiore ai 10.000 euro (o 15.000 in presenza di un disabile). Questa cifra, tuttavia, è accresciuta di altri 5.000 per ogni altro componente fino a un massimo di 20.000 euro. La domanda si può presentare tramite Caf o patronati o attraverso il sito on line dell’Inps.