Truffa Pasqua, il messaggio che sta ingannando molti italiani

Truffa Pasqua, massima attenzione a questo messaggio trappola che ha già ingannato molti italiani. Ecco cosa sta succedendo

Offerta Tim
Smartphone (Screenshot YouTube)

Le truffe purtroppo non si placano mai, nemmeno in tempi di Pasqua ovviamente. Così l’ultimissima pensata è legata proprio alla festa sacra, con un messaggio che purtroppo conta già parecchie vittime in Italia. Si tratta, all’apparenza, di un comunissimo testo  d’augurio per l’evento, con la differenza che il numero che comparirà non risulterà tra i nostri contatti.

Più che un messaggio testuale, si tratta di una sorta di sticker cliccabili via sms o email dietro i quali si nascondono intenzioni sinistre. Basta cliccare sull’icona animata per vederla interagire per cadere nella trappola e restare beffati.

Leggi anche: Antonio Conte truffato: il Tribunale conferma il sequestro milionario

Truffa Pasqua, attenzione a questo messaggio 

WhatsApp, volete sapere se vi hanno salvato in rubrica
(foto: pixabay)

A quel punto, infatti, saranno scaricati in automatico dei virus sul cellulare o computer con uno scopo ben preciso: il furto di dati sensibili. Come ci si può immaginare, in particolar modo i dati delle carte di credito. Ecco perché sarà opportuni diffidare qualsiasi messaggio dovesse giungervi in questi giorni da numeri sconosciuti via whatsapp e non solo e da indirizzi sospetti via email.

Purtroppo, data la piega che ha preso il mondo del web, bisogna tenere la guardia altissima anche in un giorno sacro dove c’è solo la voglia di scambiare sereni messaggi con le persone che si amano, soprattutto in questo periodo di distanza e chiusura eccessiva. Il consiglio è il seguente: non cliccare su nulla che vi dovesse giungere da un numero che non avete salvato in rubrica e che non riconoscete all’impatto.

Limitarsi ai contatti noti sarebbe l’ideale, anche se così facendo c’è il rischio di accantonare qualcuno di conosciuto il cui numero non è salvato per una distrazione. L’importante, quindi, è quanto meno non cliccare su niente. Né link né nessun contenuto animato per evitare di trovare una spiacevole sorpresa sul vostro conto in banca.