Bonus 110%, come cedere il credito residuo

Il bonus 110% è già diventato un punto di riferimento per migliaia di italiani. Ma sapevate che si può cedere il credito residuo?

superbonus 110
Bonus edilizia (Foto Pixabay)

Il Governo Draghi ha messo a disposizione degli italiani il cosiddetto Superbonus 110%la maxi-detrazione sulle spese per i lavori di miglioramento energetico degli edifici. L’obiettivo è quello di rilanciare il settore dell’edilizia, di accrescere la qualità degli immobili del nostro paese, il tutto senza richiedere sforzi economici ai cittadini.

In questo modo gli italiani che avessero intenzione di rimodernare, ristrutturare e sistemare un immobile, potrebbero farlo senza andare a gravare sul bilancio familiare. Anche perchè in molte circostanze in questo periodo storico sarebbe molto complicato riuscirvi. Il bonus 110%, inoltre, fornisce anche la possibilità di cedere una parte del credito residuo. Un’opportunità importante per tutta una serie di circostanze che andremo ad analizzare di seguito.

Leggi anche: Gratta e Vinci, vincita di 20.000 euro in provincia di Treviso: ma è mistero sul vincitore

Bonus 110%: come cedere il credito residuo

Bonus Famiglie
(Pixabay)

Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore è possibile la cessione parziale del credito. Il bonus 110% viene concesso in cinque rate annuali. Come prevede la circolare 24/E/2020
il contribuente può decidere di fruire direttamente di una o più rate annuali di detrazione, a cominciare dalla prima, indicandole direttamente nella sua dichiarazione dei redditi, per poi cedere il credito corrispondente alle rate residue.

Bisognerà tenere ben presente, però, che nell’ultima circostanza presa in considerazione la cessione dovrà avvenire in blocco, e non sarà più possibile riservarsi eventuali rate in detrazione nella dichiarazione, né revocare tale decisione.

Leggi anche: Offerte telefonia mobile, promozioni che costano meno di 10 euro con 100 Giga

Le richieste per il bonus 110% sono arrivate copiose. L’incentivo sarà estremamente utile alle famiglie italiane che a causa della pandemia stanno vivendo, ormai da tempo, un periodo di grave difficoltà.