Infermieri, quanto guadagnano in Italia? I dettagli sullo stipendio

Infermieri, quanto guadagnano in Italia? In questi mesi di pandemia sono stati definiti “angeli” dai pazienti. Scopriamo il loro stipendio

Infermieri
Giovane infermiere (Foto Pixabay)

Nei mesi di pandemia da Coronavirus, soprattutto nella prima ondata, il lavoro dei medici e degli infermieri è stato molto apprezzato dagli italiani. Che in molti casi li hanno chiamati “eroi” salvando le vite di migliaia di persone che hanno contratto il virus e sono stati costretti al ricovero in ospedale. Una delle domande che in tanti si fanno resta quella del guadagno di un infermiere nel nostro paese.

Per arrivare a questa risposta dobbiamo far riferimento ai contratti collettivi nazionali sulla Sanità per il biennio 2016-2018 che sono ancora in vigore per questo comparto. Negli ultimi anni è stato previsto anche un aumento di 90€ che fa fatto lievemente aumentare il loro compenso mensile. Ma per arrivare a calcolare il guadagno nello specifico bisogna guardare a tante variabili.

Leggi anche: Elettrodomestici, nuova classificazione: cosa cambia col bonus mobili?

In primo luogo c’è l’inquadramento. Poi si tengono in considerazione altri parametri che variano a seconda dell’impiego nei settori pubblici o nelle cliniche private. Ma proviamo a fare una media e dare delle cifre più o meno plausibili.

Quanto guadagnano gli infermieri in Italia?

Infermieri
Sala operatoria ospedale (Foto Pixabay)

Il guadagno lordo degli infermieri in Italia previsto dai contratti collettivi è di 1.922€. A questo numero bisogna poi aggiungere o sottrarre delle cifre a seconda della mansione specializzata o meno. E soprattutto se parliamo di pubblico o di privato. In genere lo stipendio è di 1.500 euro netti, ma se parliamo di aziende private il compenso parte da un minimo di 1.000 euro e può arrivare anche alla quota 2.000 euro in caso di persona specializzata.

Per i ruoli più importanti in ambito privato, per i ruoli organizzativi si arriva a cifre anche di 2.500 o 3.000 auro al mese. Il lavoro di infermiere si può fare anche come libero professionista con partita IVA iscrivendosi all’Enpapi. Diamo uno sguardo veloce anche agli stipendi per gli infermieri all’estero. Partendo dalla Germania che ha gli stipendi più alti: 1.400 euro per 28 ore settimanali.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza anche agli immigrati? Ecco la verità

In Francia uno stipendio netto è di 1.600 euro, in Spagna di 2.100. Stipendio molto alto rispetto al nostro paese quello della Gran Bretagna dove gli infermieri guadagnano 2.200 euro netti al mese.