Max Allegri senza calcio: ecco dove investe adesso l’ex allenatore della Juve

Max Allegri resta per il momento senza panchina. Ma l’ex allenatore della Juve non se la passa male con i suoi nuovi investimenti

Max Allegri
L’ex allenatore della Juve Max Allegri (Screenshot YouTube)

L’ex allenatore della Juventus è da ormai due stagioni fuori dal mondo del calcio. Senza una squadra e soprattutto una panchina dopo aver vinto una serie di scudetti con il club torinese, che resta al momento il suo ultimo club. Nelle ultime ore tanto si è parlato del tecnico livornese, che nella prossima stagione potrebbe fare il suo ritorno in serie A. Si è parlato di Napoli ma soprattutto di Milan. Un ritorno in rossonero non sarebbe da escludere, anche se il cliché dell’allenatore è abbastanza alto.

Nell’estate del 2019 il mister ha lasciato la Juventus con uno scudetto sudatissimo conquistato ai danni del Napoli di Sarri. Nello stesso anno la cifra del bilancio bianconero era di 15.67 milioni di euro per il compenso all’allenatore ed al suo staff. Ma proviamo a capire adesso quanto guadagna il tecnico che ha deciso di investire fuori dal calcio.

Leggi anche: Aiuti alle imprese: come ottenere i prestiti per le aziende

In attesa di un ritorno su una panchina, l’allenatore ha posto le sue attenzioni in altri settori. Nel 2017 ha creato la società Malpaso Srl, un agenzia che si occupa dell’immagine di personaggi dello sport e dello spettacolo. La sua quota resta del 90%, mentre Paolo Sodi possiede il restante 10%. Il bilancio della società nel 2019 ha mostrato un fatturato di 474mila euro ed un utile di 36mila euro.

Max Allegri, quanto guadagna oggi l’allenatore?

Max Allegri
L’ex allenatore della Juve Max Allegri (Screenshot YouTube)

Max Allegri anche fuori dal mondo del calcio è riuscito a trovare una dimensione da leader. Con boni risultati nei suoi investimenti. Infatti ad oggi ha una partecipazione anche nella società Itmed Srl che gestisce alcune cliniche. Il bilancio della società al 31 dicembre del 2019 ha evidenziato ricavi per 657mila euro e perdite per 74mila euro. Ma per lui c’è anche una terza partecipazione societaria.

Parliamo di quella nella Doodle Apps, insieme a Gianluca Vialli e Massimo Gobbi, che si occupa di garantire a cacciatori e pescatori di portare avanti le loro passioni in giro per il mondo grazie al progetto “WildSocietyApp”. Una piattaforma al servizio dei cacciatori e dei pescatori insomma.

Leggi anche: Carta acquisti INPS 2021: quanto dura, pagamenti e come funziona

Al momento non ci sono ne ricavi ne costi, ma l’obiettivo societario è quello di partire a pieno regime con le attività in questo 2021.