Pensione sociale INPS: come riceverla senza i contributi versati

Andare in pensione senza aver raggiunto la soglia dei contributi richiesti è possibile. Ti spieghiamo come andarci prima.

Pensione INPS

La pensione Ape sociale INPS richiede 30 o 36 anni di contributi, ma in quali casi è possibile accedervi prima?

La formula di Ape sociale prevede un’uscita dal mondo del lavoro ad almeno 63 anni e con 30 o 36 anni di contributi: possibilità che si conferma anche per quest’anno grazie alla proroga della Legge n. 178/2020.

Ape sociale potrebbe essere definita come una sorta di prestito-ponte che serve ad accompagnare il beneficiario all’età prevista per la pensione di vecchiaia. Si tratta di una soluzione particolarmente adatta per i quattro profili di tutela che rientrano tra i possibili richiedenti:

  1. disoccupati
  2. caregivers
  3. invalidi
  4. professionisti che svolgono lavori gravosi

LEGGI ANCHE –> Supermercati: nuove regole e disposizioni in vigore da oggi 8 marzo

LEGGI ANCHE –> La moneta che vale 50 Mila euro: guarda se ce l’hai

Molti possibili beneficiari si chiedono se sia possibile accedere ad Ape sociale anche con un numero minore di anni da contribuente.

Scopriamo dunque come è possibile accedere a questa formula pensionistica INPS con due anni di anticipo.

Pensione sociale: chi ha diritto alla riduzione dei contributi

Il requisito minimo di contributi previsto dalla formula può prevedere riduzioni in alcuni casi. In questo senso sono particolarmente interessate le madri: le lavoratrici che hanno avuto uno o più figli a carico hanno diritto a uno sconto di contributi pari a un anno per ciascun figlio.

Sgravio che può raggiungere un tetto massimo di due anni (24 mesi): in questo caso si ha accesso ad Ape sociale dopo soli 28 anni di contributi o 34 in caso di lavori gravosi.

LEGGI ANCHE –> Monete da 1€: i pezzi che valgono un lingotto d’oro. Lista completa

LEGGI ANCHE –> Pensione Inps, come ottenerla con 10 anni di anticipo

Per le operaie stagionali del settore agricolo e zootenico è bene ricordare che è previsto un numero minimo di 156 giorni di contributi all’anno.