Truffa Postepay, attenzione a non cadere nella trappola del link con i codici

Due giovani sono caduti nella truffa Postepay e si sono visti sottrarre un sostanziosa cifra di denaro.

Truffa Postepay
Screenshot sito Poste Italiane

La Postepay è la carta prepagata più amata dagli italiani. Vista la sua notorietà e diffusione, sono molti i malviventi che cercano di mettere a segno truffe ai danni dei suoi titolari.

Sta volta a cadere in trappola sono stati due giovani di Parma. Questi ultimi si erano accordati con un cliente sul prezzo da corrispondere per alcuni pezzi auto.

Per concludere il pagamento e arrivare alla cifra concordata, sono state necessarie due transazioni attraverso la Postepay. La situazione, però, si è dimostra fin da subito ambigua. Come prima cosa, infatti, i giovani hanno ricevuto una strana email.

Leggi anche: Truffa auto usata, come non farsi ingannare sui chilometri

Truffa Postepay, l’ambiguo messaggio email

Truffa Postepay
Screenshot sito Poste Italiane

I due ragazzi ricevono per email un link che chiede di inserire dei codici particolari, nello specifico i codici account. Il sedicente acquirente – nonché truffatore -, però, non si accontenta e chiede ai ragazzi di ripetere l’operazione attraverso uno sportello atm di Poste Italiane.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, 239 cittadini stranieri denunciati per truffa

I due giovani accettano per poi scoprire subito dopo di essere stati truffati per una cifra superiore ai 1000 euro. È allora che parte la denuncia alla Polizia Postale. Il malintenzionato è stato individuato e fermato. Da questa vicenda si deve imparare che per la corresponsione di grandi somme di denaro è necessario affidarsi a circuiti di pagamento molto più sicuri di quello messo a disposizione da Postepay.