Il Governo Conte aveva promesso l’erogazione di un bonus per collaboratori sportivi ma la situazione è ancora ferma e non si conoscono date di pagamento o entità. 

Bonus collaboratori sportivi, ancora nessuna notizia dal Governo
Bonus collaboratori sportivi, ancora nessuna notizia dal Governo (foto: Pixabay)

I collaboratori sportivi attendono ancora i ristori promessi per il 2020 e ora non sanno quando i bonus, previsti tra 1 gennaio e 5 marzo, verranno erogati. Tutto è fermo a causa della situazione politica.

Leggi anche: Superbonus 110, il governo risponde a tutte le domande

Bonus Collaboratori sportivi: chi può chiederlo?

Bonus collaboratori sportivi, ancora nessuna notizia dal Governo
Bonus collaboratori sportivi, ancora nessuna notizia dal Governo (foto: Pixabay)

Il ristoro è stato pensato per tutti quei collaboratori sportivi che per la crisi si sono visti ridurre o sospendere la loro attività di collaborazione. La misura è gestita da Sport e Salute, e all’inizio prevedeva un ristoro di 600 euro al mese. La cifra è poi passata a 800 euro.

A poter richiedere questi soldi sono tutti i collaboratori sportivi che svolgono una collaborazione con Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Comitato Paralimpico, Federazioni Sportive Nazionali e Paralimpiche, le società dilettantistiche iscritte al registro ufficiale Coni, gli Enti di Promozione Sportiva, le Discipline Associate riconosciute da Coni e dal Cip.

L’erogazione del bonus a chi lo ha giù richiesto sarà automatico mentre per i nuovi soggetti occorrerà attendere per conoscere modalità di erogazione e termini.

Leggi anche: Bonus Affitto, i requisiti dei proprietari per avere fino a 1200 euro

La situazione politica attuale è certamente un ostacolo e molti si stanno lamentando perchè, a fronte di richieste inviate mesi fa, i fondi non sono ancora arrivati. L’ormai ex ministro Spadafora ha voluto parlare a tutti direttamente su Facebook e, parlando dei ristori, ha lasciato intendere che sarà una cosa di cui si occuperà il suo successore. “Spero che il prossimo Governo approvi subito i ristori e lavori alle riaperture.” Questo è quando si legge su Facebook.