Pensione sociale Inps: ecco i requisiti necessari per ottenerla e come richiederla. Si tratta di un altro importante aiuto governativo alle fasce in difficoltà. 

pensione sociale
Foto Pixabay

La pensione sociale Inps, oggi sostituito formalmente dall’assegno sociale Inps, è un sussidio erogabile ai cittadini con età pari o superiore ai 65 anni e 7 mesi di età e con un reddito sotto la soglia di povertà. Questo, secondo quanto stabilito dalle Istituzioni, corrisponde a un guadagno annuo di 5.821,91 euro nel caso in cui il richiedente viva da solo o a 11.648,82 euro all’anno qualora fosse coniugato.

Pensione sociale Inps, i requisiti per ottenerla

Bonus Inps 1.000 euro
Pixabay

La cifra che si otterrebbe in caso di richiesta approvata è di 448,07 euro per 13 mensilità. Ma attenzione: la misura è solo e unicamente col titolo temporaneo, con la domanda che andrebbe rinnovata di anno in anno dopo le opportune verifiche dell’istituto della previdenza sociale. Ovviamente se le condizioni non cambiano il cittadino otterrà di nuovo l’aiuto statale, ma dovrà presentare di anno in anno una nuova domanda.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, per Crimi è un punto da tenere fermo con Draghi

La misura, inoltre, è ottenibile non solo dai cittadini italiani in difficoltà, ma anche per gli stranieri comunicati iscritti all’anagrafe del proprio comune di residenza, per gli extracomunitari che possiedono il permesso di soggiorno CE per un arco temporale di lungo periodo o dotati di residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni. La domanda deve effettuata esclusivamente in via telematica attraverso il sito dell’Inps, il numero telefonico dell’ente o attraverso patronati o intermediari dell’istituto.

Potrebbe interessarti anche: Bonus 300 euro, chi potrà richiedere il beneficio per pc e tablet

Qualora optaste per la piattaforma on line, bisognerà accedere a ‘servizi on line’ proseguire su ‘servizi per il cittadini’ e continuare con ‘domanda di presentazione pensionistica (Pensione, Ricostituzione, Ratei) e Certificazione (salvaguardia, diritto a pensione)’. Per agire telefonicamente è invece necessario chiamare il numero 803164 gratuito da rete fissa o il contatto 06164164 da rete mobile, con pagamento in base alla tariffa del proprio gestore telefonico.