Bonus Mobili
Foto Pixabay

Bonus mobili ed elettrodomestici: importanti novità per questo nuovo 2021. Tra i vari vantaggi spunta anche un extrabudget per gli italiani. 

Bonus mobili ed elettrodomestici, arriva altre importanti novità per l’intervento statale introdotto nel 2020. La Legge di Bilancio 2021 ha infatti approvato un extrabudget per il provvedimento economico, il quale porta il tetto massimo della spesa dai 10.000 euro precedentemente fissati a un nuovo budget di 16.000 euro. E non finisce qui: ci sono del resto anche novità sulla nuova scadenza per gli acquisti, spostata in avanti di ben 12 mesi andando così dal 21 dicembre 2020 al 31 dicembre 2021.

Leggi anche: Decreto salva imprese, nuovo bonus da 1.000 euro: chi può ottenerlo

Bonus mobili, le novità per il 2021 

Bonus affitti
Pixabay

La detrazione, tuttavia, resta pari al 50% rispetto all’acquisto totale. Si ricorda che l’aiuto del Governo è consentito in caso di acquisti a seguito di una ristrutturazione parziale o totale del proprio appartamento. Ma anche in tal senso arrivano aggiornamenti significativi, poiché la manovra ha riproposto il meccanismo di trascinamento già attuato negli anni precedenti. Il che significa che, al fine di incentivare ulteriormente agli acquisti, occorre che l’intervento edile sia scaturito un anno prima. Dunque con una ristrutturazione nel 2020 è possibile poi usufruire del bonus nel 2021.

Leggi anche: Bonus Isee: il sostegno per chi ha un reddito basso

Tutto ciò significa che chi nel 2020 ha speso per esempio 8 mila euro di lavori, in questo nuovo anno potrà spenderne altri 8 grazie all’extrabonus introdotto. Chi ha invece iniziato i lavori in questo nuovo anno potrà usufruire di tutto il tesoretto di 16 mila euro a disposizione. Discorso diverso per chi ha iniziato l’intervento nel 2019: in quel caso, per questa nuova annata, non si potrà più utilizzare il bonus mobili. Perché un altro aspetto fondamentale è la data dell’avvio del cantiere: si tiene infatti conto di questo e non del giorno del pagamento.