Bonus abbonamenti
Pixabay

Il bonus abbonamenti è pensato per le famiglie con un ISEE inferiore ai 20.000 euro e potrà essere utilizzato per l’acquisto di giornali, periodici e riviste.

La Legge di Bilancio prevede un bonus abbonamenti che potrà essere impiegato per abbonarsi a riviste, periodici e giornali sia per il formato cartaceo sia per quello digitale.

Questa misura è un sostegno molto importante per i cittadini italiani e per l’editoria. Il beneficio è per le famiglie che hanno usufruito o usufruiranno del voucher PC e tablet.

Nello specifico, il voucher andrà ad aggiungersi a quello del valore di 500 euro erogato alle famiglie per l’acquisto di PC e connessioni Internet a banda ultra larga. Il bonus aggiuntivo avrà un valore massimo di 100 euro. Potranno farne richiesta le famiglie con reddito ISEE inferiore a 20.000 e le famiglie che hanno ottenuto il voucher di 500 euro per comprare di PC e servizi di connessione.

Leggi anche: Bonus Pc: cos’è e come richiederlo

Che cos’è il bonus abbonamenti

Bonus abbonamenti
Pixabay

Il bonus abbonamenti, stanziato per le famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro e che hanno ottenuto il voucher PC, potrà essere utilizzato come di seguito.

Con questo bonus si avrà uno sconto sul prezzo dell’abbonamento per l’acquisto online o in attività commerciali. Per quanto riguarda queste ultime, devono essere esercenti che si occupano esclusivamente di vendita al dettaglio di giornali, periodici e riviste. Tale specificazione deriva dal fatto che la misura mira a favorire edicole e in senso più esteso il mondo dell’editoria e dell’informazione.

La legge di Bilancio ha stanziato per questo bonus 25 milioni di euro che saranno erogati nel corso del biennio 2021/2022.

Leggi anche: Ecobonus Auto 2020: i nuovi incentivi dopo il Dl Agosto

Il bonus ha come obiettivo quello di avvicinare tutte le fasce di reddito all’informazione cartacea e digitale, sostenendo le famiglie con uno sconto fino a 100 euro.