foto Pixbay

Bonus partita iva: ecco le ultimissime novità. Si valutano nuove indennità per chi ha avuto contraccolpi sul fatturato ma resta sullo sfondo l’incognita copertura. 

Foto Pixbay

Un ulteriore bonus per le partite ive: sembrerebbe essere questa la volontà del governo per far fronte alla crisi innescata dal Covid-19. Secondo quanto infatti riferisce il Sole24ore, l’Esecutivo sembrerebbe intenzionato nel garantire un’altra indennità straordinaria ai liberi professionisti della gestione separate. Ma non proprio a tutto: piuttosto solo quelli iscritti all’Inps da almeno tre anni.

Bonus partita iva, gli aggiornamenti

E ci sarebbe inoltre un altro requisito fondamentale per accedere al sussidio, nonché una condizione presente anche per i precedenti appelli: una conferma dell’effettivo calo del fatturato annuo. L’incentivo, infatti, sarà elargito solo a chi dimostrerà di avere avuto un palese contraccolpo economico tra quest’anno e quello precedente.

Leggi anche: Bonus Baby Sitter, nuova comunicazione da parte dell’Inps

Tuttavia, sempre quanto riporta il quotidiano economico, potrebbero esserci anche problemi di copertura a tal proposito. Una perplessità che non lascia proprio tutti sereni. Lo Stato, piuttosto, dovrà farsi due conti in tasca e capire se potrà effettivamente fare un tale nuovo sforzo considerando tutti gli altri nel frattempo già in corso o in programma.

Guarda anche: Bonus Ristorazione, come funziona e quando scade la domanda

Ecco perché le istituzioni valutano anche una via differente, ovvero un’indennità pari al 50% della perdita di fatturato rispetto alla media dei tre anni precedenti. Per accedervi, tuttavia, sembra che il reddito debba essere inferiore agli 8.145 euro e che l’indennità non possa essere superiore ai 6.500 euro.

Per quanto riguarda invece gli autonomi, si riflette su una strategia fondata sulla decontribuzione per i professionisti più giovani. L’idea è di allungate i tempi di ammortamento dei prestiti con garanzia pubblica per le cifre fornite a partite Iva ed autonomi. Seguiranno ulteriori aggiornamenti già in settimana.