Pixabay

Il Bonus Cashback è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Vediamo nel dettaglio come funziona e quando si potrà presentare domanda.

Il Bonus Cashback è stato finalmente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Si tratta di una misura nata allo scopo di disincentivare l’utilizzo del contante, e che offre un rimborso a tutti i consumatori che possono dimostrare di aver fatto acquisti attraverso delle transazioni elettroniche. Sarebbe dovuto entrare in vigore nella data del 1 Dicembre, invece, dato che si attende ancora una conferma da parte del Mef, è stato posticipato all’8 Dicembre.

Leggi anche: Decreto Ristori Quater, nuovi bonus per turismo e associazioni sportive

Bonus Cashback: i requisiti per presentare richiesta

Pixabay

Qui di seguito, i requisiti richiesti per poter richiedere il bonus:

  • Il contribuente deve aver effettuato almeno dieci transazioni elettroniche nel mese di Dicembre
  • Le transazioni che saranno conteggiati ai fini del bonus possono raggiungere un massimo di 150 euro per acquisto e quelle di importo superiore verrano comunque calcolate sulla base di questo tetto massimo
  • La cifra massima che potrà essere erogata al contribuente come rimborsi non potrà essere superiore ai 1.500 euro

Il Bonus verrà erogato, dopo la verifica dei requisiti, nel mese di Febbraio 2021 e per le prime 100 mila persone che presentano richiesta, è previsto un rimborso speciale di 1.500 euro.

Per aderire a questa misura, il cittadino è invitato a registrarsi sull’app IO e inserire alcune informazioni personali tra cui il proprio codice fiscale ed estremi identificativi. In aggiunta a questo, bisogna naturalmente anche specificare gli strumenti elettronici con cui verranno conclusi gli acquisti che possono essere inclusi nel bonus.

Leggi anche: Bonus Figli 2021, le novità dell’ultima manovra finanziaria