Pixabay

Bonus Vacanze, il governo conferma il bonus anche per il 2021. Il Decreto Ristori proroga questo provvedimento senza cambiare gli importi. 

Il Decreto Ristori, approvato dal governo nella giornata del 28 ottobre per offrire un sostegno economico a tutte le attività commerciali colpite dalle nuove misure restrittive, conferma e proroga il Bonus Vacanze.

Questa misura fa parte di un pacchetto più ampio pensato dall’esecutivo per sostenere il settore turistico, uno dei più colpiti dal primo lockdown  e che rischia adesso con questi nuovi divieti, di sprofondare in una crisi senza fine. Sarà dunque possibile presentare domanda per accedere al Bonus Vacanze fino alla data del 30 Giugno 2021.

Con il Decreto Ristoro cambia infatti il termine ultimo per presentare la domanda, mentre rimangono invariati sia l’importo che le modalità entro cui presentare la richiesta. La procedura dunque rimane identica. 

Leggi anche: Bonus Bolletta, chi ne ha diritto e come verrà applicato lo sconto

Bonus Vacanze, come presentare la domanda

Pixabay

Chiunque volesse presentare domanda dovrà scaricare un’app denominata IO a cui potrà accedere utilizzando le credenziali Spid o la carta elettronica digitale. Il provvedimento consente di poter avere a disposizione delle agevolazioni fiscali, anche per nuclei familiari composti soltanto da una persona, per trascorrere delle vacanze presso una struttura ricettiva sul territorio nazionale.

Gli importi previsti variano a seconda del numero di persona. Per i nuclei familiari composti da una sola persona, la cifra destinata e di 150 euro, di 300 euro per i nuclei di due persone e di 500 euro per nucleo familiari da tre persone in sù. Le strutture turistiche non sono obbligate ad aderire all’iniziativa del governo, per cui il richiedente è tenuto a consultare la lista delle attività che hanno dato disponibilità a sfruttare questa agevolazione fiscale.

Leggi anche: Bonus Chilometro 0, che cos’è e chi ne ha diritto