Pixabay

Decreto Ristori, sospeso pignoramento prima casa per il 2020. Lo stabilisce l’articolo 4 del provvedimento pubblicato il 28 Ottobre sulla Gazzetta Ufficiale. 

Con l’entrata in vigore del Decreto Ristori vengono sospese le attività di pignoramento sulla prima casa. Queste torneranno attive, a meno che il governo non proroghi la misura, a partire dalla data del 1 Gennaio 2020.

Questa disposizione è contenuta nell’articolo 4 del Decreto, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 28 Ottobre 2020. Il Decreto Ristori è stata varato dall’esecutivo per compensare tutte le attività imprenditoriali che stanno subendo delle perdite economiche a causa delle nuove misure restrittive.

E con la sospensione del pignoramento sulla prima casa, il governo manda un segnale chiaro, cercando di proteggere non solo i commercianti a anche i privati cittadini. Bisognerà però capire quanto queste misure si riveleranno efficaci. La situazione economica del nostro paese è molto grave e l’ombra di un nuovo lockdown rischia seriamente di portare migliaia di imprese a dichiarare bancarotta. 

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza, Inps commette clamoroso errore

Decreto Ristori, cosa dice l’articolo 4 su pignoramenti prima casa

Pixabay

Qui di seguito l’articolo 4 del Decreto Ristori che dispone la sospensione delle attività di pignoramento sulla prima casa: 

“All’articolo 54-ter, comma 1, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, le parole «per la durata di sei mesi a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto» sono sostituite dalle seguenti «fino al 31 dicembre 2020». È inefficace ogni procedura esecutiva per il pignoramento immobiliare, di cui all’articolo 555 del codice di procedura civile, che abbia ad oggetto l’abitazione principale del debitore, effettuata dal 25 ottobre 2020 alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto.”

Leggi anche: Inps, la quarantena non può essere riconosciuta come malattia