Sono arrivati i primi chiarimenti sulle spese detraibili del Superbonus 110 per cento.

La Circolare n.24/E/2020 diramata dall’Agenzia delle Entrate ha infatti specificato quali sono le spese detraibili del Superbonus 110 per cento e i periodo di imposta in cui possono essere conteggiate. 

Le spese che danno accesso al bonus devono essere comprese in un arco di tempo che va dal 1 Luglio 2020 al 31 Dicembre 2021. La detrazione al 110 per cento si compone di 5 quote annuali e può essere erogate anche come cessione del credito o sconto in fattura. 

Gli interventi che consentono di usufruire del Superbonus 110 per cento devono necessariamente essere finalizzati all’isolamento termico, a miglioramenti antisismici dell’edificio o alla sostituzione degli impianti di riscaldamento. 

Oltretutto, nel caso in cui questi interventi vengano effettuati insieme, la detrazione sale al 110 per cento anche per altre tipologie di intervento che riguardino l’efficienza energetica. 

Superbonus 110 per cento: spese accessorie e strettamente connesse ai lavori incluse

La Circolare dell’Agenzia delle Entrate chiarisce che anche le spese accessorie a questi interventi, come l’acquisto dei materiali necessari o spese di progettazione, rientrano nella detrazione. 

Stesso discorso per spese che risultano strettamente connesse alla realizzazione di questi interventi. Spese relativa alla rimozione e i materiali utilizzati durante i lavori, all’installazione di eventuali ponteggi e altre simili risultano dunque coperti dal bonus.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza: aumenta importo medio per le famiglie