Dichiarazione dei redditi: attenti al commercialista, rischia solo il cliente

Dichiarazione dei redditi: una recente sentenza della Corte di Cassazione ha sancito le responsabilità in caso di mancata presentazione. I dettagli

Dichiarazione dei redditi
Pixabay

Massima attenzione alla dichiarazione dei redditi, ma anche all’operato del commercialista. Infatti tutte le responsabilità, anche in caso di errore nella presentazione o di mancata comunicazione della stessa, ricadono sempre sul contribuente. A confermare tutto è stata la Corte di Cassazione con sentenza numero 26372/2021, che ha confermato le responsabilità sul contribuente, scagionando di fatto il professionista.

Una sentenza che in tanti potrebbero ritenere ingiusta, ma che conferma una prassi che sembrava abbastanza chiara anche in precedenza. Come riporta il quotidiano Italia Oggi, le sanzioni da pagare sono sempre a carico del contribuente anche se quest’ultimo ha dato incarico formale ad un commercialista per le questioni tecniche.

Non basta una denuncia per esprimere negligenza nell’operato del commercialista, la Corte di Cassazione ha confermato che le responsabilità nei confronti del Fisco sono sempre a carico del libero professionista, che deve vigilare sull’operato del contabile.

Dichiarazione dei redditi, attenti alle responsabilità

pixabay

La sentenza della Corte di Cassazione sulle responsabilità nella dichiarazione dei redditi ha confermato quella che era già opinione consolidata nel tempo. Ma adesso con la sentenza che ha accolto il ricordo dell’Agenzia delle Entrate c’è anche l’ufficialità. Massima attenzione, dunque, all’operato del commercialista in quanto un suo eventuale errore ricadrà poi nei confronti del contribuente.

Leggi anche: Bancomat, non prelevare mai dalla carta più ricca: il motivo

Le responsabilità del commercialista entrano in gioco solo nel caso di comportamento fraudolento nei confronti del cliente. Che è tenuto a dimostrare che il contabile non ha ottemperato al proprio lavoro in modo corretto. Quello che però si chiede al cliente è vigilare sull’operato del commercialista.

Leggi anche: Canone Rai, chi fa questo lavoro può non pagarlo

Non resta che vigilare a questo punto sull’operato del commercialista e restare attenti sul suo operato se si vogliono evitare guai seri e sanzioni anche salate dal Fisco. Ed assicurarsi sempre che tutte le scadenze siano prese in considerazione e che non ci sia nessuna dimenticanza nello svolgimento della sua attività da contabile.