Scuola, supplenze docenti 2021-2022: tutti i chiarimenti del MIUR

Tramite apposita circolare il Miur ha reso note tutte le informazioni su cui sono state assegnate le supplenze dei docenti

Scuola supplenze
Pixabay

Novità per quanto riguarda l’assegnazione dei docenti nelle scuole per l’anno scolastico 2020/2021. Il Miur ha infatti pubblicato una circolare con le indicazioni per le supplenze e tutte le novità introdotte.

Il Miur, nella circolare, spiega le istruzioni operative per l’attribuzione degli incarichi di supplenza e ha chiarito il meccanismo di convocazione e per la messa a disposizione e le nuove funzionalità introdotte per la gestione delle convocazioni da parte delle scuole.

Scuola, i chiarimenti del Miur sulle supplenze

scuola
(pixabay)

Il Ministero dell’Istruzione, con la circolare n. 25089 del 6 agosto 2021, ha comunicato agli Uffici Scolastici Regionali le modalità per l’assegnazione delle supplenze 2021-2022 per il personale docente, educativo e ATA.

Con la nota n. 2692 del 7 settembre 2021, inoltre, il MIUR ha illustrato le nuove funzionalità introdotte nel sistema SIDI per agevolare la gestione delle convocazioni da parte delle scuole.

Le supplenze, che siano annuali, temporanee o brevi, sono individuate dal dirigente dell’amministrazione scolastica territorialmente competente, nel caso di utilizzo delle graduatorie ad esaurimento (GAE) e delle graduatorie provinciali (GPS), e dal dirigente scolastico per le graduatorie di istituto.

Solo per l’anno scolastico 2021/2022 i posti comuni e di sostegno rimasti vacanti e disponibili dopo le procedure ordinarie di immissione in ruolo tramite GPS e GAE sono assegnati a domanda, con contratto a tempo determinato, agli aspiranti inseriti nelle GAE o nelle GPS di I e II fascia, secondo quanto previsto dal decreto sostegni bis e dal decreto n. 242 del 30 luglio 2021.

Una volta esaurite le graduatorie di istituto, comprese quelle delle scuole più vicine, i dirigenti scolastici possono convocare gli aspiranti docenti che hanno presentato istanza di messa a disposizione.

Leggi anche: Naspi, quando si può ottenere anche in caso di dimissioni volontarie

Leggi anche: Carne: allarme per due casi di mucca pazza. Ecco dove

Le scuole provvedono a convocare gli aspiranti tramite la piattaforma SIDI, utilizzando le apposite funzioni presenti nell’area Reclutamento, cliccando su Convocazioni da graduatorie d’istituto del personale docente. Gli aspiranti, grazie all’implementazione delle funzionalità del portale, possono ora accettare o rifiutare la supplenza direttamente online.