Fisco, cartelle esattoriali bloccate e rottamate? Annuncio importante

La ripresa del lavoro dell’Agenzia delle Entrate ha messo in allarme milioni di contribuenti. Salvini chiede la rottamazione delle cartelle

tasse
(pixabay)

Il “giugno nero” ha reso sempre più caldo il tema fiscale. La sospensione delle cartelle esattoriali per tutto il 2020 ha sollevato molti italiani dal pensiero dei pagamenti, che però, come sempre, prima o poi arrivano.

La ripresa dei lavori di riscossione da parte dell’Agenzia delle Entrate è stata ossservata con timore da parte della popolazione.

Ora è arrivato il mese delle riscossioni ingenti, dove, oltre ai consueti pagamenti, si sommano le cartelle inevase relative al 2020.

Il Governo ha annunciato sin dalla ripresa dei lavori degli agenti di riscossione che l’invio delle cartelle sarebbe stato ripristinato in maniera soft.

Nel primo quadrimestre del 2021 c’è stato un notevole incremento delle entrate statali provenienti dai tributi, ma allo stesso tempo sono state disposte proroghe ed esoneri parziali dei pagamenti per le categorie più in difficoltà.

Ma la ripresa dei consumi non è stata pari alle aspettative. Questo a testimonianza che la crisi economica è lungi dall’essere superata.

Leggi anche: Cartelle esattoriali, come ottenere lo sgravio sugli interessi

Salvini chiede la sospensione delle tasse e rottamezione delle cartelle

tasse
(pixabay)

In ogni tema caldo le parti politiche si affrettano a proporre soluzioni, talvolta populiste e mirate solamente al consenso.

Salvini interviene sulla questione fiscale chiedendo di sollevare la popolazione italiana dall’onere delle tasse.

Leggi anche: Modello 730, cambiano le detrazioni per le spese sanitarie

L’agenzia Vista riporta le dichiarazioni del leader della Lega: “Ci stiamo occupando di bloccare per tutta l’estate le cartelle esattoriali. Ci sono cartelle che riguardano 18 milioni di cittadini italiani. Contiamo di ottenere il rinvio almeno fino a settembre per poi ottenere la rottamazione”.