Condono fiscale Governo Draghi: ecco come funziona

C’è grande attesa per l’approvazione del condono fiscale da parte del Governo Draghi.

pace fiscale
(pixabay)

Buone notizie per coloro i quali hanno una piccola pendenza con il Fisco. Ben presto arriverà il condono fiscale del Governo Draghi. Il periodo di riferimento sarà quello compreso tra il 2000 e il 2015. Dovrebbero poter essere cancellate le cartelle esattoriali fino a 5mila euro.

Un’iniziativa importante per alleggerire la pressione sulle famiglie. Sulla questione si è espresso, ovviamente, anche il sottosegretario all’Economia, Claudio Durigon: “L’obiettivo è alleggerire il magazzino dell’Agenzia delle Entrate“. Secondo la stima riportata dal sito di Corriere, si tratterebbe di ben 61 milioni di atti per un valore complessivo che si aggira intorno a 1 miliardo di euro. Saranno molte le categorie di contribuenti interessati alla cancellazione dei debiti.

Leggi anche: DL Sostegno, condono fiscale e blocco dei licenziamenti ancora da definire

Condono fiscale in arrivo: come funziona

Decreto sostegno
Multe e bolli non pagati (Foto Pixabay)

Visto il tetto imposto dal Governo per il condono fiscale di 5mila euro riguarderà le multe per violazione del codice della strada, le sanzioni per il mancato pagamento del bollo auto e per chi non ha versato la quota Imu e Tari. Si tratta in queste circostanze di cifre abbastanza contenute e per questo motivo rientreranno sicuramente all’interno del provvedimento.

Secondo la bozza del condono fiscale è previsto il rimborso dell’importo che i contribuenti hanno già pagato per quelle cartelle che rientrano nel provvedimento di saldo e stralcio. Per quanto concerne i tempi già nelle prossime 48 ore potrebbero esserci la firma del provvedimento.

Leggi anche: Decreto sostegno, in arrivo un condono per multe e bolli non pagati. I dettagli

All’interno del Decreto Sostegni dovrebbe essere inserito anche la proroga per il pagamento delle rate della Rottamazione ter e del Saldo e stralcio per le cartelle esattoriali emesse nel periodo compreso tra il 2000 e il 2017.