Sciopero Ryanair, ondata di voli cancellati: date e mete

Un lungo tour de force di stop agiterà le partenze negli aeroporti durante tutta la seconda metà di agosto. Vediamo dove accade e i giorni

Sciopero Ryanair, ondata di voli cancellati: date e mete
Ryanair (Foto Adobe)

Come ogni anno, si abbattono croce e delizia sul mese delle vacanze. Alle porte delle grandi  e intense partenze, non mancano le difficoltà generati dagli effetti degli spostamenti presso i terminal di qualunque mezzo di trasporto pubblico. E non solo. Le strade e le autostrade, che nei giorni scorsi, specialmente nei weekend, hanno dato degli assaggi d’esodo verso le mete del riposo e della tranquillità, insomma, delle ferie.

Ma un fronte bollente, presso il nostro territorio nazionale, si è aperto sin dalle primi giorni del mese in corso, negli aeroporti internazionali delle grande città, sotto stress del repentino ma proverbiale incremento di arrivi e partenze. Il numero dei turisti atterrati e di coloro che stanno decollando costituisce la massa esponenziale per la quale le strutture aeroportuali affrontano la relativa gestione con protocolli ad hoc del periodo “speciale”.

Sciopero Ryanair, ecco il calendario degli scioperi

Sciopero Ryanair, ondata di voli cancellati: date e mete
Ryanair (Foto Adobe)

Un altro fenomeno altrettanto proverbiale ed esponenziale che caratterizza l’agosto dei voli è quello degli scioperi. Per quest’anno, in considerazione del contributo che il turismo ricopre nel risollevare l’economia italiana dopo il lockdown, il Ministero dei Trasporti ha precettato il personale aeroportuale, non di rado incline a rivendicare i suoi diritti creando i disagi tipici di uno sciopero nel bel mezzo del mese più intenso per i servizi di terra e non solo.

Leggi anche: Niente condizionatore? Usa questo: casa fresca e bolletta leggera

Le difficoltà non sono esclusivamente proveniente dai proprio punti nevralgici. L’indotto, ma ancor prima, le strutture di accoglienza in arrivo, quelle di casa nostra, devono fare i conti con gli ostacoli negli air terminal esteri. Nel 2022, in prima fila nella griglia degli hub più problematici, Germania e Spagna. In particolare, presso i maggiori aeroporti iberici, da Ferragosto a tutta la seconda metà di agosto si annuncia un calendario colmo di stop nei voli e nei servizi di terra.

Leggi anche: Bollo auto, novità in arrivo con un nuovo governo?

È Ryanair la compagnia colpita dagli scioperi, concentrati nei voli con destinazione la Spagna, appunto. I maggiori sindacati hanno proclamato ben 5 mesi di sciopero che faranno incrociare le braccia ad una parte dei lavoratori di cabina della low cost irlandese. Per questo mese, i voli si fermeranno nei giorni: da lunedì 15 a giovedì 18 agostoda lunedì 22 a giovedì 25 agostoda lunedì 29 agosto a giovedì 1° settembre. Vengono dunque risparmiati i venerdì, i sabati e le domeniche. Gli scali spagnoli coinvolti sono quelli di: Madrid; Malaga; Barcellona; Alicante; Siviglia; Palma; Valencia; Girona; Santiago di Compostela; Ibiza. I sindacati chiedono a Ryanair ferie per n. 22 giorni, il riconoscimento dei giorni festivi e salari migliori.