Mascherine, nuove regole in arrivo: cosa cambierà

È in preparazione la nuova circolare del ministro Speranza sulle regole per estate ed autunno riguardo mascherina ed isolamento. Quali le novità

mascherine nuove regole
Mascherine (Foto Pixabay)

Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università statale e direttore sanitario dell’ospedale Galeazzi di Milano, parla della situazione attuale dicendo che in questo momento siamo in una fase transizione tra quella che è stata la pandemia e endemia. Secondo il medico oggi abbiamo la possibilità e la forza di convivere con questo virus. La condizione è che ci sia un’adesione alla vaccinazione, ovvero la quarta dose soprattutto per i soggetti più fragili.

Quindi il futuro potrebbe essere di convivenza con il virus. Al momento sono poco meno di 1.500.000 le persone contagiate. Il picco dovrebbe essere passato e ci dovremmo trovare in una fase di rallentamento dei contagi.

Mascherine cosa succederà con le nuove regole

mascherine nuove regole
Mascherine (Foto Pixabay)

Il ministro Speranza ha in cantiere una circolare con nuove regole per affrontare la pandemia nei prossimi mesi. Anche se siamo usciti dallo Stato di emergenza, i contagi non sono mai stati tanto alti, anche se la terapie intensive sono per il momento sotto controllo. Il primo punto che dovrebbe essere modificato è sulla quarantena. Al momento i contagiati che non riescono a negativizzarsi devono rimanere in isolamento per 21 giorni massimo.

Leggi anche: Al ristorante attenti al menù: il nuovo piatto dal prezzo proibitivo

L’idea è di diminuire questo limite massimo a dieci o quindici giorni. Inoltre potrebbe non essere necessaria la settimana intera di isolamento nel caso in cui non si abbiano sintomi per quarantotto ore. L’idea è di liberare le persone che per 48 ore non abbiano avuto più sintomi e che abbiano effettuato un tampone con esito negativo.

Leggi anche: Aria condizionata, uno studio rivela una spiacevole sorpresa

Nei mesi in autunno potrebbe essere prevista l’abolizione della quarantena per gli asintomatici. Stretta invece per le mascherine. Nei pochi luoghi dove è obbligatoria la Ffp2 come ad esempio i mezzi pubblici, si pensa di punire i trasgressori anche con conseguenze penali. Ciò significa che oltre alla multa da 500 a 5000 euro, chi non porta la mascherina Ffp2 dove è obbligatoria rischia un arresto dai 3 ai 18 mesi come chi esce durante l’isolamento