Bollette, altra beffa: cosa accade a chi rateizza

Bollette luce e gas, continuano ad arrivare mazzate terribili alle famiglie italiani. E in più c’è anche una beffa ulteriore nella maggior parte dei casi 

Bollette
Bollette (Foto Adobe)

Rateizzare una bolletta, oggi, diventa praticamente inevitabile per ammortizzare un po’ i costi enormi che stanno piovendo in queste ore nelle famiglie degli italiani. Del resto, da mai diverse settimane, si registrano delle vere e proprie stangate sia per quanto riguarda la luce che il gas. Richieste di pagamento che mediamente oscillano dai 300 ai 400 euro per delle normalissime famiglie, oltre 1.000 per proprietari di piccole attività.

E’ purtroppo il frutto dei rialzi in generale entrati con l’arrivo del nuovo 2022 e accentuatisi con l’esplodere della guerra sull’asse Russia-Ucraina. E cosa può fare una famiglia con figli, ma anche senza, se non chiedere una rateizzazione a fronte di un pagamento da metà stipendio intero? E lo stesso vale anche per un lavoratore che prova, faticosamente, a portare avanti la propria attività dopo aver già incassato i colpi del Covid-19.

Bollette, l’amara scoperta sulle rateizzazioni 

Bollette
Bollette (Foto Adobe)

Ciò che non tutti sanno, però, è che dietro il rateizzo si nasconde una vera e propria beffa in molti casi. Questo non vale logicamente per tutti i fornitori, ma per la maggior parte. Cosa accade: piuttosto che rateizzare effettivamente il pagamento emettendo bollettini che possono essere saldati mese per mese, spesso alcune compagne suddividono il pagamento per poi inserirli solo nella successiva bolletta bimestrale o più.

Leggi anche: Bollette, rincari per alcuni utenti il prossimo mese

Tradotto: chi ha rateizzato per esempio una bolletta di 300 euro febbraio pagando appena la prima parte del pagamento da 80€, non potrà fare un nuovo pagamento a marzo. Dovrà piuttosto attendere direttamente a maggio quando la bolletta nuova, sicuramente salata, presenterà in più anche le rate – sempre attenendoci all’esempio – da 60 euro di marzo e aprile.

Leggi anche: Bollette luce e gas, quando si abbasseranno: la data

Frazionamenti quindi sì considerati mensilmente da un punto di vista formale, ma con l’impossibilità di pagare davvero mese per mese sul piano pratico. Col rischio, pertanto, di ritrovarsi punto e d’accapo qualche mese più tardi ed entrare in un pericoloso loop. Al momento del rateizzo, pertanto, il consiglio è chiedere come questo verrebbe effettivamente sbrigato all’operatore in chiamata.