Nuova imposta a gennaio sul conto corrente, ma si può evitare

Oltre a Imu, Tari, ricaro bollette a gennaio ci sarà un’altra imposta da pagare per la maggior parte dei cittadini. Ma si può trovare un modo per non pagarla

conto corrente
(pixabay)

Anno difficile per le spese. Il tasso di inflazione è alle stelle, e la ripresa dei lavori di riscossione fiscale sta asciugando i conti di molti italiani che, nei periodi caldi della pandemia, era stata sospesa. A ciò va aggiunto il rincaro bollette per le forniture di gas ed elettricità, che nello scorso trimenstre ha subitoun’impennata che non accenna a migliorare. Neanche i tentativi di intervento governativi sono serviti a molto.

Tra l’altro ci si trova nel periodo dell’anno in cui, a caisa delle festività natalizie, si affrontano maggiori spese. Sì, per molti è prevista la tredicesima, che può aiutare a fronteggiare il Natale, ma non per tutti. E la crisi economica è lontana dall’essere arginata. Gli ammortizzatori sociali sono richiesti da una sempre più ampia porzione della società, che si trova a fronteggiare una situazione di vera e propria povertà.

In questo quadro così poco rassicurante, un’altra imposta annuale si accinge a pesare ancora di più sul conto corrente.

L’imposta sul conto corrente che si può evitare di pagare

conto corrente
pixabay

Si tratta dell’imposta di bollo sul conto corrente bancario. Deve essere corrisposta a gennaio, o meglio, molte banche la sottraggono direttamente dal conto corrente, ed ha un importo di 34,20 euro per le persone fisiche; 100,00 euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche (ad esempio società, associazioni).

Leggi anche: Niente più Naspi in questo caso: novità per il 2022

Leggi anche: Bonifico ai parenti, attento a quest’errore: scatta il Fisco

Questa deve essere pagata per tutti i conto correnti bancari e postali e libretti di risparmio con liquidità superiore ai 5.000 euro. La riscossione di quest’imposta è una prerogativa della banca. Alcune nuove banche online, ad esempio, per accaparrarsi nuova clientela, non la fanno pagare. Ma la maggior parte sì. Quindi, se si vuole evitare di pagare l’imposta di bollo sul conto corrente basta togliere del denaro liquido dal deposito entro fine anno, magari attraverso investimenti.