Canone Rai, quando uscirà dalla bolletta elettrica? C’è la data

L’Italia dovrà rispettare quanto ha ricordato l’Unione Europea sugli oneri impropri in bolletta. In arrivo dunque un dietrofront

rai
(pixabay)

Gli italiano stanno pagando o hanno pagato in queste ultime settimane l’ultima delle cinque rate bimestrali del canone Rai dell’anno. Quest’ultimo, infatti, è inserito nella bolletta dell’energia elettrica a partire dal 2015. Il costo di 90 euro è suddiviso su 5 rate che cadono ogni bimestre, così come le bollette della corrente. L’ultimo bimestre del 2021 con il canone a carico è stato già maturato e sicuramente sono già pervenute a carico dei cittadini le relative fatture.

Canone, si cambia dal 2023

Canone Rai
Pixabay

Tuttavia, è noto che l’Unione Europea è intervenuta ricordando all’Italia di rispettare le norme sulla concorrenza in materia di utenze. In base a questa regola stabilita nei trattati che la stessa l’Italia ha accettato, non è possibili inserire oneri impropri che non hanno alcun nesso con l’oggetto della bolletta. In sostanza, il canone Rai non ha legami con l’energia elettrica e non può essere inserito nella bolletta in quanto onere improprio.

Leggi anche: Pensioni, gli aumenti nel 2022 fascia per fascia: le cifre

Il canone in bolletta ha quindi tempi stretti per gli italiani. Il tributo sul possesso del televisore sparirà dalle bollette dal 2023, salvo voler contrastare quanto previsto dalla normativa europea. Il punto che contratta con la norma europea è che non si può imporre ai fornitori di energia di riscuotere oneri non legati al proprio settore. E’ qui che nasce l’ostacolo al concetto di libera concorrenza. Va sottolineato, tuttavia, che nell’ultimo dl concorrenza approvato dal governo non c’è traccia del provvedimento.

Leggi anche: Oroscopo: tanti soldi in arrivo a dicembre per questi 3 segni

In sintesi, l’Italia deve allinearsi nel rispetto dei trattati dell’Unione ma non ha ancora determinato alcun provvedimento specifico di stralcio del canone dalla bolletta. C’è tuttavia tutto il tempo per intervenire e anche decidere le modalità di imposizione del tributo sul possesso del televisore.