Bollo auto, in questo caso puoi non pagarlo: non tutti lo sanno

Il bollo auto è un’imposta che deve essere pagata obbligatoriamente. Ma alcune categorie ne possono chiedere l’esenzione

bollo auto
pixabay

Il bollo auto è una delle imposte più odiate dagli automobilisti. Ci si deve ricordare di pagarlo ogni anno, pena una multa salata. Alcune categorie, però, hanno diritto all’esenzione dal bollo auto. Tra questi rientrano i titolari della Legge 104, la norma che dall’inizio degli anni Novanta conferisce agevolazioni e condizioni particolari per i disabili e per i familiari che hanno un disabile a carico.

Tra questa agevolazioni c’è anche una detrazione fiscale per l’acquisto di una vettura. Mostrando l’appartenenza alla 104 di possono detrarre i costi di una macchina, ancora più importanti per coloro che hanno bisogno di speciali dispositivi vicari alla disabilità.

In più, anche una macchina acquistata con la 104 può essere ceduta o venduta. Generalmente i costi per la vendita di una macchina sono molti.

Oltre alle marche da bollo, vi sono anche altre spese, come l’IPT, ovvero l’Imposta Provinciale Trascrizione. Questa grava sugli autoveicoli immatricolati nella Repubblica Italiana e si applica per l’iscrizione, la trascrizione e l’annotazione dell’automobile nel registro del PRA.

Per persone con disabilità e per i familiari che li assistono ci sono varie agevolazioni. Ad esempio si possono detrarre nella misura del 19% le spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale dei disabili sono detraibili.

Anche per il settore auto sono previste facilitazioni, come l’esenzione dal pagamento del bollo auto. Ma questa agevolazione non è l’unica.

Infatti i veicoli destinati al trasporto o guida di disabili, sono esenti dal pagamento dell’imposta di trascrizione al PRA dovuta per il passaggio di proprietà.

Come richiedere l’esenzione del bollo auto

Bollo auto
pixabay

Innanzitutto, per richiedere l’esenzione, la vettura deve essere intestata al disabile. Viene concesso un cartello che dà diritto anche di parcheggio in settori riservati o di accesso continuo alle zone a traffico limitato.

Leggi anche: Canone Rai, quando si può chiedere l’esenzione? I casi giustificati

Per richiedere l’esenzione del bollo auto si deve già possedere la 104. A quel punto si deve entrare nel sito dell’Agenzia delle Entrate, accedere alla pagina personale con una delle chiavi digitali Spid, Cie o Cns, e scegliere la sezione imposte.

Leggi anche: Assegno unico, novità da gennaio 2022: cosa cambia

Da lì si può richiedere l’esenzione del bollo auto.