WhatsApp, da novembre su alcuni telefoni non funzionerà più

Lo ha comunicato l’azienda. I modelli interessati sono obsoleti, ma è possibile fare il backup delle chat

WhatsApp, arrivano nella Beta iOS e Android le foto in HD
Pixabay

Ormai WhatsApp più che una app è diventato un canale di comunicazione privilegiato. Viene usato per conversazioni private, per il lavoro, per la scuola, e per creare gruppi e coordinare delle decisioni. Insomma, per chi è stato svezzato è diventato ben presto indispensabile. Esiste anche in versione pc, whatsappweb, ed è diventato uno strumento di lavoro diffuso. Inoltre è una app, ad oggi di proprietà di Facebook, legata al numero di telefono, non al device.

Ma il device rimane necessario per installarlo ed usufruirne. L’azienda comunica che alcuni modelli di smartphone da novembre non saranno più abilitati ad utilizzare WhatsApp. Si tratta di telefoni datati, che ormai usano davvero in poche persone. In un post dell’azienda si legge che dal primo novembre  WhatsApp non girerà più sugli smartphone che utilizzano il sistema operativo Android 4.0.4. Si parla di modelli usciti nel 2012, o modelli precedenti. Probabilmente la notizia riguarderà un numero davvero piccolo di persone.

Leggi anche: Assegno temporaneo: c’è poco tempo per non perdere gli arretrati

WhatsApp, come salvare le chat

WhatsApp, Ecco come mettere una password alle chat
Pixabay

Anche se saranno in pochi, coloro che non avranno più WhatsApp potrebbero entrare in allarme, specialmente per le preziose chat, contenitori di preziose informazioni o di messaggi che non si vogliono perdere.

Leggi anche: Digitale terrestre, può esserci una novità bomba: i dettagli

Per ovviare alla questione basta fare il backup ed esportare la cronologia delle chat. Si deve aprire l’app, andare su “opzioni”, “impostazioni”, “chat”, “backup delle chat” e selezionare “esegui backup”. In questo modo, installando nuovamente WhatsApp su un altro telefono compatibile si manterranno le precedenti conversazioni.