Fisco, le piccole imprese pagano 21 miliardi di tasse in più rispetto ai giganti del web

Le piccole imprese pagano 21 miliardi di tasse in più rispetto i giganti del web. Il divario è aumentato con la pandemia.

Partita IVA bonus
Pixabay

Le piccole e micro imprese italiane che fatturano meno di 5 milioni di euro hanno versato, nel 2019, 21,3 miliardi di euro di imposte erariali in più rispetto i giganti del web.

A sostenerlo la Cgia che ha spiegato che 2 anni fa le imprese controllate nel settore del WebSoft hanno avuto un giro d’affari in Italia di 7,8 miliardi di euro, 11mila occupati, ma al fisco hanno versato 154 milioni.

Di contro il popolo delle partite Iva che conta su 3,3milioni di euro, sotto ai 5 milioni di fatturato, ha generato un fatturato di 814,2 miliardi e ha versato al fisco 21,4 miliardi, ovvero circa 140 volte superiore a quanto hanno le multinazionali del web.

Leggi anche: Dichiarazione dei redditi, gli appuntamenti di giugno 2021

Cgia:”Mancata “trasparenza” fiscale delle società tecnologiche”

Sicurezza Informatica, le aziende trascurano quella dei dispositivi mobili
Sicurezza Informatica, le aziende trascurano quella dei dispositivi mobili (foto: pixabay)

Inutile dire che, a questo riguardo, la pandemia da Covid – 19 ha accentuato questo squilibrio. Con il boom del commercio elettronico, negli ultimi 15 mesi, le multinazionali del web hanno aumentato in Italia i ricavi, mentre la gran parte delle micro e piccole imprese ha subito un calo degli incassi preoccupante.

Per la Cgia per abbassare questo divario serve abbassare drasticamente il peso delle tasse sulle piccole attività che, ancora oggi, rimane su livelli insopportabili. A complicare le cose la mancata “trasparenza” fiscale di queste società tecnologiche.

Secondo gli Artigiani di Mestre avere la sede in paesi a fiscalità agevolata è la ragione per cui le controllate presenti in Italia delle multinazionali del web beneficiano di un tax rate del 32,1%. Chi la la sede in questi paesi ha avuto un risparmio fiscale cumulato, nel periodo 2015-2019, è di 46 miliardi.

Leggi anche: WhatsApp, vuoi leggere i messaggi cancellati? C’è un trucco

Ovviamente con queste operazioni si è ridotta la base imponibile di coloro che pagano le tasse in Italia, penalizzando, in particolar modo gli imprenditori di piccola e piccolissima dimensione che, a differenza delle grandi aziende, non hanno la possibilità di trasferirsi altrove.